Telecom continua a perdere colpi

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Telecom continua a perdere colpi

Arriva il responso dell’Osservatorio trimestrale Agcom sulle telecomunicazioni con dati aggiornati a giugno 2020. Su fisso e banda larga, ma anche sul mobile per l’attività che ha come operatore virtuale (Mvno), i dati sono risultati particolarmente favorevoli per Fastweb.

Per quanto riguarda le linee fisse si registra un calo degli accessi complessivi sul fronte delle linee fisse a 21,33 milioni: 500mila in meno in confronto giugno 2020 e 210mila rispetto a marzo 2020 . In questo quadro la quota di Telecom Italia negli ultimi dodici mesi è scesa di 2 punti percentuali, collocandosi al 63,5%, a fronte di un un significativo incremento fatto registrare da Fastweb sia su base annuale (+1,4%) sia trimestrale (+0,3%). L’operatore controllato da Swisscom è così salito al 9,1% del mercato, posizionandosi dopo Wind (13,6%) e Vodafone Italia (9,5%). Sia Wind che Vodafone Italia hanno dal canto loro registrato flessioni contenute (-0,1 punti percentuali su base annua), al contrario di Tiscali, passata dall’1,7 all’1,9% di quota di mercato in 12 mesi.

Per quanto riguarda gli accessi a banda larga sono aumentati di 310mila unità, mentre a marzo la customer base risulta in crescita di 80mila accessi. La quota di mercato di Telecom Italia è scesa nel contempo da 51,8 a 49,9 per cento. Ad avvantaggiarsene è stata sostanzialmente Fastweb (+1,3%) mentre Wind è passata dal 16,5 al 16,4 del mercato e Vodafone dal 12,2% all’11,9 per cento. In tutto questo però Agcom ha fatto anche un focus particolare sul digital divide, evidenziando come a fronte di una banda larga che cresce, ci sono ancora ben 2,4 milioni di italiani (il 4% del totale) a secco, non avendo accesso a linee con velocità di almeno 2 mega.

Il segnale Wi‑Fi non è stabile e/o il router perde la connessione. Cosa posso fare ?

Di seguito sono elencate le situazioni più frequenti che possono generare instabilità Wireless o disconnessione della scheda-

– Eccessiva distanza;
Un problema tipico per le schede wifi USB è quello della disconnessione e immediata riconnessione all’AP. Provare ad avvicinare la chiave Wifi al dispositivo Wireless.

Nel caso in cui il router è collegato in modalità wireless ad un adattatore USB:
Conflitti tra driver usb di diversi dispositivi utilizzati. Verificare eventuali conflitti dal pannello “gestione periferiche” del prorpio sistema operativo.

Nel caso in cui il router è collegato in modalità wireless ad una scheda di rete integrata:
Verificare tramite il sito della produttore della scheda (se si tratta di una scheda aggiuntiva) o del produttore del PC (se è una scheda integrata), se esistono driver più aggiornati e quindi aggiornarli.

Alimentazione insufficiente della porta porta USB del PC a cui è collegata la scheda wifi. Talvolta la porta a cui viene collegata la scheda è lo sdoppiamento di altre collegate tutte ad uno stesso hub (della scheda madre), al quale sono collegate anche altre periferiche USB che vengono rimosse con “Rimozione sicura”. Provare a cambiare porta USB, quindi, si può ovviare al problema cercandone una connessa ad un hub cui non sono connesse altre periferiche (stampanti, mp3, macchine fotografiche, usb pen. ).

– Problemi di qualità del segnale/interferenze: le periferiche wireless sono delle radio ricetrasmittenti e subiscono interferenze. Tali interferenze possono essere talmente forti da disturbare i dispositivi che, a quel punto, non sono più in grado di comunicare tra loro. I segnali Wi-Fi utilizzano frequenze di trasmissione di 2,4 Ghz (ETSI) che possono risentire di interferenze causate dalle principali apparecchiature domestiche quali ad esempio:
– altri punti d’accesso senza fili
– ripetitori A/V video sender (usati per ritrasmettere i segnali televisivi)
– telefoni cordless
– forni a microonde
I primi sono i più fastidiosi ovviamente, ma è sufficiente cambiare canale sull’access point del router: per fare ciò andate su Setup\Wireless setup Channel e fate delle prove con canali diversi . E’ molto importante sapere che dei 13 canali a disposizione nei Paesi aderenti all’ETSI, solo 3 non sono per nulla sovrapposti: il 2, il 6 e l’11. Gli altri utilizzano frequenze intermedie a cavallo di questi tre.
I secondi hanno di solito 4 canali preimpostati. La loro numerazione non corrisponde necessariamente a quella dell’access point ma varia anche a seconda delle marche; normalmente vengono utilizzati i canali a centro banda: per evitare interferenze durante l’uso simultaneo, spostarsi agli estremi della banda (1 o 11, mentre 12 e 13 dovrebbero essere supportati solo dagli AP stessi o da qualche modello/marca isolata quindi da non usare se non in casi particolari) e controllare che non si verifichino interferenze sul video e con Netstumbler come detto precedentemente.
I terzi idem come sopra: a volte alcuni telefoni hanno un selettore di canale a loro volta per gestire meglio la frequenza utilizzata.
Quanto ai forni a microonde normalmente l’emettitore è tarato su una frequenza approssimativamente vicina al canale 9: per tale motivo, nel caso riteniate che vi sia pericolo di interferenza, evitatelo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

– Problemi di assorbimento del segnale: per quanto potente sia il segnale emesso dall’AP, occorre tener presente che ogni materiale attraversato lo deteriora secondo una scala logaritmica espressa in -db. Indicativamente una parete divisoria in muratura di 12 cm assorbe circa 2 -db del segnale. Molte interferenze dovute a riflessioni e schermature sono poi create da scaffalature metalliche, radiatori, armature metalliche all’interno dei muri (cemento armato o pareti in cartongesso con armatura) e, tra un piano e l’altro, dai riscaldamenti a pavimento. In tutte queste ipotesi il segnale risulta grandemente indebolito e, se raggiunge il ricevitore, spesso non lo fa in linea retta, ma perchè è riuscito in qualche modo ad aggirare l’ostacolo. In situazioni critiche come queste la mancata comunicazione tra i dispositivi può dipendere anche dalla minor potenza delle schede wifi installate sui pc

– Problemi di protocollo Wi-Fi: ricordate che dovete utilizzare un protocollo compatibile con le vostre schede Wi-Fi: Esempio: se avete sia schede b che g scegliete il mixed (g & b), se avete unicamente interfacce “g” selezionate “g Only”. Ricordate che se avete due schede wifi di cui una b e l’altra g e le usate contemporaneamente, il router funzionerà sempre e solo alla velocità più bassa b.

– Chiavi di cifratura non supportate: può succedere che la scheda di rete o il dispositivo che state collegando al router non supporta la chiave di cifratura WPA2 (leggere il manuale del dispositivo al quale vi state connettendo per ulteriori informazioni). In caso non riuscite a collegarvi con tale dispositivo, provate con una chiave di cifratura diversa (WPA o WEP).

Telefonia, bene Wind e H3G

Mentre Telecom continua a perdere quota, migliorano di gran lunga le prestazioni di Wind e H3G. L’osservatorio trimestrale agcom sulle telecomunicazioni aggiurnato a giugno 2020 ha fornito dati aggiornati. Si registra, al contrario di quanto accade sulle linee fisse sempre più in caduta libera, un’enorme crescita degli accessi nel mobile, il cui aumento si aggira a 92,68 milioni in più sia su base annua (+334mila) sia trimestrale (+140mila).

Telecom Italia è ancora leader di mercato con il 34,2% di quote (dal 34,9% di un anno prima), mentre Vodafone è calata al 31,4% contro il 32,1% di giugno 2020. Wind è invece stata capace di salire al 24,1% e 3 Italia al 10,3 per cento. Gli sms (43,1 miliardi a fine giugno) sono risultati in flessione del 10% rispetto alla prima metà del 2020, sempre più sacrificati sull’altare di Whatsapp e della progressiva diffusione delle app di messaggistica mobile.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: