RSI – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Strategia RSI

Relative Strength Index (RSI), o indice di forza relativa, è uno degli oscillatori più utilizzati per poter interpretare i grafici di prezzo e consente sia di sfruttare delle tendenze rialziste sia di sfruttare tendenze ribassiste. L’oscillatore è uno dei più completi dell’analisi tecnica e fu ideato da John Welles Wilder nel 1978 e fu successivamente pubblicato nel suo libro New Concepts in Technical Trading System.

L’RSI è, come abbiamo già specificato, uno degli oscillatori più precisi dell’analisi tecnica, ed offre numerosi segnali che danno la possibilità di poter sfruttare sia tendenze rialziste sia tendenze ribassiste. L’oscillatore RSI ha una formula matematica precisa, utile da conoscere poiché alla base del calcolo della media mobile che funge da segnale di trading, tuttavia, si possono interpretare i segnali dell’oscillatore anche senza conoscerne il calcolo, in quanto l’RSI, come gran parte degli oscillatori utilizzati in analisi tecnica, offre segnali di tipo grafico.

U = media delle differenze di chiusura al rialzo di X giorni

D = media del valore assoluto delle differenze di chiusura al ribasso di X giorni

Il segnale di trading è dato dall’oscillazione della media mobile tra due valori che vanno da 0 a 100, il segnale di trading si ottiene quando la media raggiunge quota 70 o quota 30. La quota 70 è considerata di iper-comprato, mentre la quota 30 è considerata di iper-venuto.

Di seguito la tabella con i broker di opzioni binarie consigliati per mettere in pratica questa strategia

UNICO BROKER CONSIGLIATO PER INVESTIRE IN OPZIONI BINARIE

Deposito minimo: 10€
✅Prova Live la Demo
✅ Conto VIP / Zero spese / Tornei / 200+ assets
Regolatore: CySEC ✔Recensione IQ Option
✔Opinioni IQ Option ►Vai al sito
APRI UN CONTO

A cosa serve l’RSI

Il Relative Strength Index serve ad individuare zone di iper-comprato o di iper-venduto del prezzo o del valore dell’asset considerato. Quando abbiamo un RSI in iper-comprato (quota 70) vi sono più probabilità che il prezzo possa invertire la propria tendenza da rialzista a ribassiata, mentre quando abbiamo un RSI in iper-venuto (quota 30) vi sono più probabilità che il prezzo possa invertire la propria tendenza, da ribassista a rialzista.

RSI in iper-comprato

RSI in iper-venuto

Vi sono però delle circostanze in cui l’oscillatore può offrire falsi segnali, ossia, segnali che non portano poi ad un effettivo movimento di prezzo. Per eliminare i falsi segnali o meglio ridurli considerevolmente bisogna:

Investire utilizzando time frame più grandi >H1

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Come qualsiasi altro oscillatore che si rispetti, anche l’RSI offre una precisione maggiore quando il time frame del grafico è maggiore, infatti, se impostiamo l’RSI su un time frame M1 riscontriamo un numero di falsi segali maggiore rispetto ad un time frame H1.

RSI su time frame M1

RSI su time frame H1

Entrare a mercato solo quando la media mobile rientra in uno dei due estremi:

Il segnale rialzista si ha quando la media mobile dell’oscillatore supera quota 30 a rialzo o rimbalza su tale quota presentando un movimento rialzista.

Il segnale rialzista si ha quando la media mobile supera a ribasso quota 70 o rimbalza su tale quota presentando un movimento ribassista.

Altri fattori da considerare sono le divergenze tra tendenza del grafico osservato ed oscillatore. Possiamo avere due possibilità:

Le divergenze indicano un indebolimento della tendenza dominante e, quindi, una probabile inversione della stessa. Benché le divergenze non fungono da segnale di entrata a mercato sono comunque molto utili per poter prepararsi ad una probabile inversione.

RSI ED OPZIONI BINARIE

L’oscillatore RSI può essere utilizzato con ottimi risultati anche nel trading in opzioni binarie, ponendo particolare attenzione alle scadenze, che devono essere scelte in base al time frame del grafico ove si verifica il segnale di trading.

Quali sono gli asset migliori?

Gli asset migliori sono quelli appartenenti al mercato valutario, come ad esempio:

Oltre agli asset valutari vi sono ottime opportunità di trading anche per quanto concerne l’azionario USA, che, in determinati momenti della giornata (orari di apertura delle piazze europee e statunitensi), risultano estremamente volatili e pertanto convenienti.

Bisogna considerare che la volatilità dipende anche dalle pubblicazioni macroeconomiche, che influenzano i mercati per circa 30-60 minuti.

Quali sono i time frame da utilizzare?

L’oscillatore RSI può essere utilizzato sia su time frame giornalieri sia su time frame più brevi, come ad esempio il time frame orario o quello a 10 minuti. Impostando bene i periodi si può utilizzare anche un grafico M1, in modo tale da sfruttare anche le opzioni binarie 60 secondi.

Esempio di investimento live con questa strategia

Opzioni binarie 60 secondi

Abbiamo impostato l’oscillatore RSI a 14 periodi, quindi utilizzando i parametri standard consigliati dal suo ideatore. Il primo segnale lo abbiamo riscontrato nel grafico del tasso di cambio eur/usd con time frame ad un minuto.

Il segnale è stato ribassista, infatti, la media mobile dell’oscillatore RSI (linea verde) si trova in iper-comprato e supera a ribasso la sua media mobile a 9 periodi (linea rossa). Siamo quindi entrati a mercato investendo 24€ per un ritorno del 60%.

Dopo 60 secondi l’esito dell’investimento è stato positivo e ci ha concesso di ottenere un guadagno di ben 14,40€!

Opzioni binarie 120 secondi

Con le stesse impostazioni precedenti abbiamo investito in una opzione binaria a 120 secondi, seguendo un segnale ribassista analogo a quello descritto precedentemente, riscontrato sul tasso di cambio eur/gbp. Il time frame del grafico utilizzato è rimasto invariato.

Abbiamo investito 24€ per un ritorno del 62%.

Allo scadere della nostra opzione binaria abbiamo effettivamente assistito ad un ribasso del tasso di cambio, che ci ha portato ad ottenere un guadagno di 14,88€ in soli 2 minuti!

Opzioni binarie 5 minuti

Il segnale ribassista in questo caso si è presentato sul tasso di cambio aud/nzd, il time frame utilizzato è rimasto invariato ed il capitale investito è stato di 24€.

Il tasso di cambio si è effettivamente mosso a ribasso, facendoci ottenere un guadagno di 14,88€ in soli 5 minuti!

SCADENZE OPZIONI BINARIE E PERIODI RSI

L’oscillatore RSI impostato a 14 periodi funziona perfettamente con tutti i time frame, quindi, non c’è alcuna necessità di impostare un parametro più basso per opzioni binarie a breve scadenza.

Di seguito la tabella con i broker di opzioni binarie consigliati per mettere in pratica questa strategia

Strategia opzioni binarie Rsi + media mobile

Investire con le opzioni binarie e farlo con la nostra strategia vuol dire farlo nel modo giusto. Qui ti parleremo di una delle migliori tecniche mai ideate per investire in opzioni binarie, o comunque una delle più efficaci in assoluto. Ovviamente non si tratta di un metodo che abbiamo ideato proprio noi perché a farlo sono stati dei traders esperti che hanno fatto numerose prove per verificare se questi due indicatori combinati insieme fossero una buona coppia, i risultati sono stati a dir poco soddisfacenti e per questo abbiamo pensato di condividere anche con te questa tecnica.

I profitti delle opzioni binarie sono davvero invidiabili e quindi se desideri farli tuoi, non perdere altro tempo: sfrutta una delle nostre strategie in opzioni binarie, anche subito! Solo utilizzando queste metodologie di trading puoi essere certo di operare in modo professionale. Ci sono traders principianti che pensano che sia sufficiente spingere pulsanti a caso sulle piattaforme di negoziazione per guadagnare, ma purtroppo non è così anche qui i risultati bisogna guadagnarseli.

Prosegui nella lettura e scopri come funzionano gli indicatori proposti e soprattutto fallo senza timori, infatti abbiamo tagliato ed eliminato tutte le parti troppo tecniche della strategia ed inoltre fidati, non dovrai fare alcun calcolo complicato per utilizzarla, ti basta avere un buono spirito di osservazione sia del grafico dell’ Rsi e della media mobile, che sono i protagonisti di questa semplice, ma efficace strategia di investimento.

Prima di procedere, è bene precisare che chi vuole può operare sfruttando direttamente i segnali di trading di Investous. Questi segnali sono elaborati dalla famosa Faunus Analytics e sono offerti gratuitamente da Investous a tutti gli iscritti. Per ottenerli, basta cliccare qui e iscriversi.

I segnali non devono essere considerati come dei consigli di investimento e la responsabilità delle operazioni è sempre del trader. Il trading online potrebbe comportare dei rischi.

Rsi + media mobile su scadenze a 5 minuti

Qual è il segreto della strategia di trading con la media mobile e l’ RSI? Il vero punto di forza di questa tecnica risiede nel fatto che permette di organizzarti alla perfezione nella tua attività di trading, di avere ben chiaro quello che devi fare e di ottimizzare l’utilizzo del tuo capitale di investimento. Come puoi ottenere tutto questo? Semplice, utilizzare questa strategia ti aiuta ad individuare facilmenteo i falsi segnali operativi e ti permetterà di evitarne la maggior parte. I falsi segnali sono un grande problema per il trader perché, in pratica si tratta di segnali di entrata a mercato errati e quando si verificano capita di perdere la somma investita.

I vantaggi di questa tecnica

Molte strategie si basano sull’utilizzo di un singolo indicatore per investire, tanti traders anche esperti operano in questo modo, ma la scelta dipende sostanzialmente dal tipo di asset sul quale desideri operare, molto inoltre dipende dalle condizioni correnti del mercato ed infine dalle tue propensioni di investitore.

Le migliori strategie a nostro avviso sono quelle che combinano due indicatori insieme perché ciò significa poter fare letture di mercato più chiare e precise, a patto che i due indicatori vengano utilizzati a dovere e che i dati che si raccolgono da ambedue vengano interpretati e combinati nel modo giusto. Gli esperti hanno dimostrato ormai da tempo che l’oscillatore RSI e la media mobile semplice insieme rappresentano una soluzione perfetta e si combinano benissimo.

Nel prosieguo del nostro elaborato vogliamo presentarti i due indicatori presi singolarmente per poi andare a vedere come i segnali dell’uno ed i segnali dell’altro possono essere combinato per ottenere delle indicazioni di trading affidabili su qualsiasi asset tu voglia operare! Usando la nostra tecnica potrai notare una crescita lenta ma costante del tuo capitale di investimento e ciò significa che potrai ottenere grandi soddisfazioni e molto probabilmente non sentirai mai l’esigenza di provare altri metodi di investimento perché questo è talmente semplice ed efficace che sarebbe inutile cambiarlo.

Cos’è l a media mobile semplice?

Come primo indicatore ti mostriamo il funzionamento della media mobile semplice, un indicatore grafico che come si capisce dal suo nome è davvero molto “semplice” sia per essere calcolato sia per essere utilizzato al fine di capire quali potrebbero essere le future intenzioni degli investitori nei prossimi 5 minuti, per operare bene con le opzioni binarie con questa scadenza. La media mobile ha molteplici utilizzi, ma il dato fondamentale che essa ti offre è relativo al prossimo movimento del prezzo, se al rialzo o al ribasso. Essa infatti si sostanzia in una linea che segue il prezzo a mano a mano che esso cambia e si dispiega sui grafici delle piattaforme, quindi puoi seguire l’evoluzione dell’uno e dell’altra insieme.

La media mobile viene usata quindi per ripulire il mercato dalle sue imperfezione, ovvero dai movimenti di breve e tutte le piccole ed insignificanti escursioni di prezzo, che vengono dette “rumore” del mercato. Il rumore non ha alcuna rilevanza ai fini dell’investimento ma il problema è che esso rischia di confondere le idee all’investitore. Grazie alla media mobile questo non può accadere e tutto appare più chiaro e lineare. La media mobile così come si presenta sul grafico è solo una linea che segue il prezzo, ma fai attenzione perché non lo fa casualmente, ma segue regole ben precise basandosi sulle quotazioni passate del prezzo, è proprio grazie a questo che può dare segnali di trading.

Come usare la media mobile

Ottenere la media mobile è molto semplice e lo spieghiamo brevemente qui anche se quando sei sulla tua piattaforma di trading devi solo accedere al menù degli strumenti di analisi per farla “apparire” sul grafico di prezzo. Quello che ti verrà chiesto sarà al massimo di cambiare un valore di calcolo ovvero i “periodi” di calcolo della tua media mobile. In genere il valore di default è di 20 o 21 periodi e noi ti consigliamo di lasciarlo invariato e quindi di cambiarlo se non ammonta a tale cifra.

I “20 periodi” in questione non sono altro che il numero di “chiusure” del prezzo da tenere in considerazione per il calcolo della media mobile. La media infatti è calcolata partendo da un certo numero di chiusure per questo volendo si può ottenere una media mobile a 100 periodi o anche a 200 periodi, questo numero cambia in base alle tue esigenze. Il bello della media mobile è il fatto che è sempre aggiornata automaticamente ogni giorno perché dal calcolo basta togliere il dato di chiusura del prezzo più vecchio per aggiungere quello più recente di giorno in giorno.

Come funziona l’ RSI

Ora è il momento di parlare del nostro secondo indicatore, ovvero l’ RSI, che non è altro che un acronimo che sta per Relative Strenght Index. L’oscillatore in questione è eccellente ai nostri scopi perché è in grado di scovare i momenti di eccesso del mercato risulta quindi essere perfetto per le brevi scadenze. Con l’ Rsi puoi riconoscere quei momenti in cui ciò che vedi sul grafico di prezzo non è veritiero in un certo senso, o comunque non corrisponde perfettamente alla realtà del rapporto di forze tra compratori e venditori. Questo significa che sebbene, ad esempio, sembra che il prezzo del bene o titolo sul quale vuoi investire abbia intrapreso una tendenza rialzista, osservando l’ Rsi puoi capire se quello che vedi è vero oppure si tratta di un rialzo del prezzo non destinato a durare.

Come leggere l’ Rsi

A differenza della media mobile l’oscillatore RSI non va a posizionarsi sul tuo grafico di prezzo, ma bensì al di sotto di esso e costituisce una sorta di grafico a sua volta all’interno del quale puoi vedere una linea che oscilla tra i valori di 0 e 100. Questi due valori limitano l’andare di questa linea e sono molto importanti. Molto spesso per poter leggere l’indicatore esso è corredato da due linee orizzontali, una corrispondente al valore di 30 l’altro corrispondente al valore di 70. Ora, senza stare qui a spiegare il perché cambiano i valori dell’ RSI, noi vogliamo limitarci a farti comprendere due concetti molto semplici:

  • Ipercomprato: i valori dell’RSI sono interessanti da interpretare perché ti indicano nel caso dell’iper – comprato, un momento in cui l’andamento rialzista del prezzo non è sostenibile e questo si verifica nel momento in cui la linea dell’RSI supera il valore di 70.
  • Ipervenduto: allo stesso modo un andamento ribassista, nella maggior parte dei casi, non proseguirà se l’RSI ti indica che il suo valore è al di sotto di 30. Di li a breve i prezzi sono destinati a crescere ancora una volta, un dato eccellente per investire su scadenze di 5 minuti.

I segnali per opzioni binarie 5 minuti di questa strategia

Veniamo quindi al dunque cercando di capire come puoi combinare i dati dell’RSi con quelli della media mobile al fine di investire con le opzioni binarie 5 minuti, ti ricordiamo come sempre che sarà necessario impostare il grafico di prezzo in un time frame almeno di M10, solo così i segnali che ricevi potranno essere efficaci sulle brevi scadenze, se la tua piattaforma te lo permette un time frame di M15 sarebbe perfetto.

  • Segnale rialzista: quando l’RSI si trova in iper – venduto e la media mobile supera il tuo grafico di prezzo dal basso verso l’alto, hai un segnale di rialzo da parte del mercato devi quindi acquistare una opzione binaria Call con scadenza a 5 minuti.
  • Segnale ribassista: quando l’RSI ti segnala una situazione di iper – comprato e la media mobile supera il prezzo dall’alto verso il basso hai un segnale ribassista da parte del mercato e quindi devi acquistare immediatamente una opzione binaria Put, ovvero di tipo ribassista.

Come avrai avuto modo di notare l’utilizzo di questa strategia non è molto complesso. Fare analisi con questi due indicatori ti permette di ricevere numerosi segnali ogni giorno. Puoi ricevere anche 10 segnali e più al giorno di questo tipo e nella maggior parte dei casi si rivelano buoni ed affidabili, ma ricorda di ricevere sempre conferma dal mercato prima di operare, infatti un ulteriore consiglio è comunque quello di non investire più del 5 % del tuo capitale di trading ogni volta. La migliore tattica è quella di essere attendista ed accertati che non si tratta di un falso segnali, ma d’altra parte non attendere troppo altrimenti potresti bruciarti una buona occasione e mandare la tua opzione binaria out of the money.

Strategia opzioni binarie RSI

Eccoci al momento più importante, se segui tutto ciò che trovi in questa guida riesci ad ottenere guadagni dal tuo trading binario già dal 1° GRIORNO.

No, non siamo presuntuosi, semplicemente il trading binario non è un gioco od una scommessa, ma è statistica, quindi, se segui bene una strategia di trading ottieni dei guadagni, se poi ti vuoi solo divertire facendo finta di investire puoi subito aprire il tuo conto di trading e cominciare a scommettere i tuoi soldi…ma poi non ti lamentare se li perdi!

Ammesso che se sei qui cerchi un modo per ottenere guadagni con le opzioni binarie proseguiamo con la guida, ma ATTENZIONE…per ottenere guadagni devi SEGUIRE alla lettera la strategia, non improvvisare: il trading in opzioni binarie non è improvvisazione!

Strategia: parliamo dell’RSI

La strategia che stai per imparare si basa sull’oscillatore RSI (Relative Strength Index) non preoccuparti, anche se non hai mai sentito parlare di oscillatore o di RSI, alla fine di questa guida ti garantiamo che saprai utilizzarlo alla perfezione.

La prima cosa che devi sapere è che non ti serve conoscere la formula su cui si basa l’oscillatore per poterlo utilizzare con successo, infatti, i segnali di entrata a mercato sono grafici e non devi interpretare alcuna formula matematica. Però ci piace essere completi, perciò vogliamo dedicare anche un po’ di spazio alla formula che permette di vedere graficamente l’oscillatore in azione, se ritieni che non sia importante per te, puoi saltare questo approfondimento e passare subito alla descrizione dei segnali.

FORMULA OSCILLATORE RSI

L’RSI fu ideato da John Welles Wilder che pubblico per la prima volta la descrizione dell’indicatore nel libro “New Concepts in Technical Trading System” (1978). Il buon John pensò bene di migliorare gli indicatori di momentum (indica la forza del mercato misurando la variazione dei prezzi in base ai loro livelli precedenti) che presentano generalmente una certa difficoltà interpretativa: in pratica gli altri indicatori di momentum, quando si verificano movimenti bruschi di prezzo, diventano davvero difficili da interpretare.

L’oscillatore RSI riduce la difficoltà interpretativa riducendo queste distorsioni e quindi si adatta perfettamente al trading binario, soprattutto quello di breve termine (opzioni binarie 30-60-120 secondi)

  • RSI = 100 X U/(U+D)
  • U = media delle differenze di chiusura al rialzo di X giorni
  • D = media del valore assoluto delle differenze di chiusura al ribasso di X giorni

La linea RSI oscilla tra due estremi “0-100” in tali fasi vengono prese in esame due quote particolari che indicano una fase estrema, cioè una fase in cui il prezzo è stato venduto o comprato di più rispetto al periodo precedente preso in esame. Solitamente il periodo preso in esame, consigliato dallo stesso ideatore, è di 14 periodi (giorni in cui il mercato è aperto), ma puoi ridurre od aumentare i periodi a piacimento, ti consigliamo però di non farlo…14 periodi sono perfetti per dare segnali operativi affidabili.

Quali sono le quote che devi stamparti in testa?

Le quote che indicano una situazione estrema sono:

alcuni trader prendono in considerazione anche le quote 80-20, ma in definitiva siamo lì…

la quota 70 indica una zona di iper-comprato…che significa? Semplice, il bene è stato comprato di più rispetto al periodo precedente (di solito 14 giorni)

la quota 30 indica una zona di iper-venduto…il che significa che il bene in questione è stato venduto di più rispetto al periodo precedente.

Segnali di trading dell’RSI

Hai compreso come viene costruito l’oscillatore, ora arriviamo alla parte più importante

L’interpretazione dei segnali

Fai molta attenzione a questa parte perché è fondamentale!

Abbiamo detto che l’RSI presenta due fasi estreme da tenere d’occhio:

  • iper-comprato (quota 70)
  • iper-venduto (quota 30)

quando l’RSI arriva a toccare tali quote devi entrare a mercato, acquistando una opzione binaria Put a quota 70 ed una opzione binaria call a quota 30.

ESEMPIO PRATICO

Acquisto opzione call

Abbiamo preso come riferimento il tasso di cambio euro/dollaro impostando il time frame del grafico in H1, in questo modo ogni sessione ha la durata di 1 ora e possiamo andare a caccia di segnali per investire in opzioni binarie a scadenza giornaliera.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-magnifier” size=”22″ icon_color=”#237aed” hover_animation=”border_increase” ] Clicca sull’immagine per ingrandire

Come puoi vedere, l’RSI presenta il segnale di acquisto opzioni binarie call esattamente alle ore 21:00 del 22/gennaio. Attendiamo quindi che la candela successiva al segnale sia effettivamente una candela rialzista, successivamente acquistiamo la nostra opzione binaria.

Dopo 24 ore (25/gennaio ore 21:00) il tasso di cambio è effettivamente aumentato come suggerito dal segnale dell’oscillatore RSI. In questa operazione abbiamo investito 20€ e guadagnato 17€ (85%)

Acquisto opzione put

Anche in questo caso abbiamo preso in considerazione il tasso di cambio euro/dollaro, quindi siamo andati a caccia di un segnale ribassista (RSI quota 70). L’impostazione del grafico è sempre in H1, quindi abbiamo investito in opzioni binarie a scadenza giornaliera.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-magnifier” size=”22″ icon_color=”#237aed” hover_animation=”border_increase” ] Clicca sull’immagine per ingrandire

Anche in questo caso il segnale dell’RSI ha portato ad un guadagno effettivo dell’85%, come nel caso precedente, abbiamo investito 20€ e guadagnato 17€.

Semplice no? Però devi avere alcuni piccoli accorgimenti per migliorare ancora di più le probabilità a tuo favore.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number11″ size=”32″ icon_color=”#70d628″ hover_animation=”border_increase” ] 1° SEGRETO: ATTENDERE CONFERMA DAL MERCATO

È il mercato che comanda, tu devi solo seguirlo e metterti in tasca il guadagno, punto. Pertanto, devi essere certo che il movimento successivo si verifichi nella maggior parte dei casi. Per poter aumentare questa probabilità devi semplicemente attendere che la sessione successiva (indicata dalla comparsa della nuova candlestick) vada nella direzione prevista, dopodiché puoi investire. Facciamo un esempio per chiarire tutto.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-magnifier” size=”22″ icon_color=”#237aed” hover_animation=”border_increase” ] Clicca sull’immagine per ingrandire

il grafico che vedi, in cui è stato impostato l’oscillatore RSI, rappresenta la variazione di prezzo del tasso di cambio eur/usd con time frame M1 (ogni candela che vedi rappresenta il movimento del tasso di cambio che avviene in 1 minuto). Come vedi la linea dell’RSI nel punto cerchiato in verde, tocca quota 30, subito dopo, cioè nel minuto successivo (candela cerchiata in verde) il segnale di rialzo viene confermato, bene, questo è il momento di agire acquistando una opzione binaria call, nel caso specifico, visto che abbiamo impostato il time frame in M1, devi comprare una opzione binaria 60 secondi call.

Bene, questo è un chiaro esempio di guadagno, infatti, come puoi vedere il tasso di cambio sale nei 60 secondi successivi, quindi allo scadere della tua opzione ottieni il 75% di ciò che hai investito. FACILE VERO?

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number12″ size=”32″ icon_color=”#70d628″ hover_animation=”border_increase” ] 2° SEGRETO: IMPOSTARE BENE IL TIME FRAME DEL GRAFICO

Già hai capito cosa si intende per time frame? Cerchiamo di spiegarlo in modo facile perché devi impostare il time frame del grafico in base alla scadenza della tua opzione, o viceversa se preferisci.

Il time frame è l’unità di tempo di una sessione, che viene rappresentata da una candlestick. Se ad esempio vuoi vedere le oscillazioni di prezzo che avvengono in 1 ora non devi fare altro che impostare il time frame in H1 ed il gioco è fatto.

I principali time frame sono:

  • M1 (ogni sessione vale 1 minuto)
  • M5 (ogni sessione vale 5 minuti)
  • M10 (ogni sessione vale 10 minuti)
  • M15 (ogni sessione vale 15)
  • M30 (ogni sessione vale 30 minuti)
  • H1 (ogni sessione vale 1 ora)
  • D1 (ogni sessione vale 1 giorno)
  • W1 (ogni sessione vale 1 settimana)

Ora, risulta scontato che se vuoi investire in opzioni binarie con scadenza ad 1 ora non puoi utilizzare un time frame che ti fa vedere le oscillazioni che avvengono in 1 minuto, infatti, un time frame di questo tipo non ti farebbe capire cosa potrà succedere in 1 ora, ma al massimo ti potrà far capire cosa potrà succedere nei prossimi 5-10 minuti. Per sapere cosa potrebbe accadere nella prossima ora va utilizzato un time frame che va da M5 ad M15.

Relazione tra time frame e scadenza

Bene, per non sbagliare ti consigliamo di seguire questo schema semplice che ti svela che time frame utilizzare in base alla scadenza della tua opzione binaria, in questo modo saprai sempre come impostare il tuo grafico ed eviterai errori.

Opzioni binarie 60 secondi: Time frame M1

Opzioni binarie 5 minuti: Time frame M1

Opzioni binarie 10 minuti: Time frame M1

Opzioni binarie 15 minuti: Time frame M5

Opzioni binare 30 minuti: Time frame M5-M10

Opzioni binarie 1 ora: Time frame M5-M15

Opzioni binarie 24 ore: Time frame H1-H4

Opzioni binarie 1 settimana: Time frame D1

Opzioni binarie 1 mese: Time frame W1

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number13″ size=”32″ icon_color=”#70d628″ hover_animation=”border_increase” ] 3° SEGRETO: INVESTI SOLO IL 3-5% DEL TUO CAPITALE

Bene, ora poni molta attenzione…hai certamente capito come utilizzare le strategia, ma devi tenere in considerazione un’altra cosa ESTREMAMENTE IMPORTANTE

LA GESTIONE DEL CAPITALE

Se non vuoi rischiare di perdere tutto non devi mai e poi mai investire tutto il tuo capitale in una singola operazione!

La percentuale ottimale va dal 3% al 5% del tuo capitale. Se ad esempio hai 200€ di capitale devi dedicare a ciascun investimento 6-10€. In questo modo diversifichi il capitale e riduci il rischio.

Complimenti! Ora sei in grado di guadagnare con le opzioni binarie!

Prima di fiondarti ad investire devi sapere che non tutti i broker sono uguali. Evita di FARTI TRUFFARE, utilizza solo i broker di opzioni binarie REGOLAMENTATI. Di seguito trovi la tabella dei migliori broker che posseggono la regolare licenza europea e che quindi sono SICURI. Scegli il broker che preferisci, per aiutarti nella scelta abbiamo recensito ciascun broker, testando la piattaforma, l’assistenza clienti ed i metodi di pagamento.

PENSAVI FOSSE FINITA? NO! ABBIAMO UN BONUS PER TE!

Abbiamo deciso di regalarti lo studio di 3 mesi GRATIS.

In 3 mesi abbiamo testato una strategia che permette di quintuplicare i profitti a parità di tempo dedicato al trading. Cosa significa?

CHE SE DEDICHI 2 ORE AL GIORNO AL TRADING E GUADAGNI 100€/GIORNO

CON QUESTA STRATEGIA IN 2 ORE AL GIORNO NE PUOI GUADAGNARE 500€/GIORNO

La strategia è spiegata in dettaglio in un ebook che abbiamo appositamente creato. Se vuoi quintuplicare i guadagni e conoscere questa PAUROSA strategia di trading ti basta lasciare la tua email nel box qui sotto indicando come oggetto la parola “BONUS STRATEGIA”.

[icon type=”vector” icon=”fa-icon-signout” size=”32″ icon_color=”#65d615″ hover_animation=”border_increase” ] RICEVI SUBITO GRATIS NELLA TUA EMAIL L’EBOOK CHE CAMBIERà IL TUO MODO DI GUADAGNARE!

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: