Perché acquistare con opzione Cali Spread Verticale

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Perché acquistare con opzione Cali Spread Verticale

L’acquisto Cali spread verticale implica l’acquisto di una cali e la vendita nel contempo di una cali con uguale scadenza e con strike più elevato. Nel momento in cui il prezzo dell’attività sottostante raggiunge oppure oltrepassa il livello del prezzo di esercizio più elevato si realizza il massimo profitto della strategia, che scaturisce dalla differenza tra i due strike, sottratto il premio netto pagato per acquistare la strategia.

Infatti, se il prezzo del sottostante oltrepassa lo strike più elevato, tutte e due le opzioni vengono esercitate: si acquista l’attività sottostante al prezzo di esercizio più basso, vendendola a quello più elevato. Al contrario, in caso di ribasso del prezzo al di sotto dello strike inferiore, le due opzioni scadono senza valore. Tuttavia, la perdita massima della strategia è data dal premio netto pagato per acquistarla.

L’acquisto con Put spread verticale implica invece l’acquisto di un’opzione put e la vendita contemporanea di un’opzione put, con uguale scadenza, ma strike inferiore. Come nel caso di cali spread, il massimo profitto della strategia scaturisce dalla differenza tra i due strike, sottratto il premio netto pagato. Ma, nel put spread il massimo profitto viene raggiunto nel momento in cui il prezzo del sottostante va sotto lo strike più basso. In tal caso, infatti, entrambe le opzioni put vengono esercitate: si vende l’attività sottostante al prezzo di esercizio maggiore, acquistandola a quello inferiore. Nel caso di rialzo del prezzo del sottostante, viceversa la perdita massima è data dal premio netto pagato per acquistare la strategia.

In conclusion, tramite l’acquisto di uno spread verticale cali o put, si riduce il costo della posizione, limitando tuttavia il possibile guadagno. La perdita massima della posizione è uguale al premio complessivo pagato (differenza tra i due premi delle opzioni con cui si costruisce lo spread).

Tag: guida opzioni binarie

Quali fattori influenzano i prezzi delle opzioni binarie?

Oltre a configurarsi come strumenti per investire facendo trading online, le opzioni binarie possono configurarsi come attività finanziarie di brevissimo termine, il cui prezzo è influenzato da fattori di natura…

di Luigi Boggi – 16 Settembre 2020

Cosa differenzia le opzioni binarie di tipo europeo e di tipo americano

Effettuare correttamente trading online con le opzioni binarie è un’operazione alla portata di tutti. Tuttavia, malgrado si parli di operazioni molto semplici da effettuare, c’è chi potrebbe avere difficoltà nel…

di Luigi Boggi – 16 Settembre 2020

Perché acquistare con opzione Cali Spread Verticale

L’acquisto Cali spread verticale implica l’acquisto di una cali e la vendita nel contempo di una cali con uguale scadenza e con strike più elevato. Nel momento in cui il…

di Luigi Boggi – 12 Settembre 2020

Cosa sono le opzioni binarie

L’attività di trading, generalmente legata all’andamento dei titoli azionari, diventa molto più semplice con le opzioni binarie perché l’investitore, come nella roulette, deve puntare “sul rosso o sul nero”, sull’effettivo…

di Luigi Boggi – 21 Giugno 2020

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Opzioni binarie, l’aiuto per i principianti

Una community per gli investitori, per tutti coloro che stanno muovendo i primi passi nel trading online e hanno deciso di sfruttare un po’ meglio il rendimento delle opzioni binarie,…

di Luigi Boggi – 21 Giugno 2020

Opzioni binarie 60 secondi: cosa sapere

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie vietate: tiriamo le somme

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, gli indicatori più importanti per principianti

di Valentina Cervelli

Trading: 24Option sospesa da Consob in Italia

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

di Valentina Cervelli

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

Opzioni – Strategie di Trading

STRATEGIE DI INVESTIMENTO CON LE OPZIONI

Qui di seguito verranno descritte alcune strategie di trading direzionale e di copertura, attuabili con le opzioni negoziate sul mercato IDEM.

ACQUISTO DI OPZIONE CALL

L’acquisto di un’opzione cali comporta il pagamento del premio dell’opzione, e dà all’acquirente il diritto, ma non l’obbligo, di esercitare l’opzione stessa entro la scadenza, acquistando così il sottostante per un valore predefinito dallo strike price (o prezzo base). La perdita massima per chi ha acquistato la cali è data dal premio pagato. Vediamo un esempio che esemplifichi la strategia:

Esempio 1 febbraio 2020: II titolo LUXOTTICA GROUP vale 26,80 euro. Linvestitore decide di acquistare un’opzione cali con strike 21.00 scadenza febbraio, il cui premio è 0.5575. L’opzione su LUXOTTICA GROUP ha un lotto minimo pari a 500 titoli, per cui il premio che verrà pagato è di 278.75 euro (0.5575 X 500). Alla scadenza dell’opzione, il terzo venerdì di febbraio, gli scenari possibili sono i seguenti:
LUXOTTICA GROUP quota 27.00: in questo caso l’opzione è ATM e il suo valore sarà nullo.
LUXOTTICA GROUP vale più di 27.00 euro, ad esempio 27. 25: in questo caso l’opzione è ITM di 0,25 euro (valore intrinseco dell’opzione). Conviene pertanto esercitare l’opzione, acquistando il titolo a 27.00 e, eventualmente, rivenderlo a 27.25, ottenendo così un guadagno pari al valore intrinseco dell’opzione stessa, e) LUXOTTICA GROUP vale meno di 27.00 euro: l’opzione scade OTM, senza alcun valore.

Come è stato chiarito dall’esempio, acquistare una cali permette di: – Partecipare al rialzo del prezzo del titolo azionario sostenendo un costo d’investimento ridotto rispetto all’acquisto del titolo stesso (e quindi anche un rischio di perdita ridotto). Nel caso in cui non si verifichi un aumento del prezzo del titolo, la perdita è limitata e predefinita, pari al premio pagato per l’acquisto dell’opzione. E’ sempre possibile vendere la cali prima della scadenza, ad un prezzo maggiore, nel caso il titolo aumenti di valore e non si desideri prendere una posizione sul titolo stesso.

PERCHé ACQUISTARE UNA CALL?

Se l’investitore prevede un forte rialzo del prezzo del titolo o indice sottostante. Per beneficiare del rendimento (rialzo) del titolo o dell’indice azionario sottostante con un minimo investimento, pari al premio dell’opzione. L’acquisto dei titoli avrebbe richiesto un esborso molto più elevato. Il capitale impiegato nell’investimento in opzioni ha quindi un rendimento maggiore. Per beneficiare dell’effetto leva: Nel caso di rialzo del prezzo del titolo o indice sottostante, il valore dell’investimento in opzioni aumenta percentualmente di più dell’investimento nel sottostante. È importante sottolineare che l’acquirente dell’opzione non è obbligato ad esercitare l’opzione, ma può rivenderla sul mercato.
Se l’investitore vuole avere un rischio limitato e certo sull’investimento azionario: la perdita massima dell’acquisto di opzioni cali è data dal premio pagato.

ACQUISTO DI OPZIONE PUT

L’acquisto di un’opzione put concede all’investitore il diritto, ma non l’obbligo di esercitare l’opzione entro la scadenza, vendendo il sottostante, al prezzo definito nello strike o base. Consideriamo il seguente esempio: la perdita massima per chi ha acquistato la put è data dal premio pagato.
1 febbraio 2020: Indice FTSE MIB quota 14.300. Linvestitore decide di acquistare 2 opzioni put con strike 14.000 scadenza febbraio il cui premio è pari a 168, per un investimento totale pari a: 168X2,5X2 = 840 euro
Alla scadenza dell’opzione, si può presentare uno dei seguenti scenari:

a) L’indice vale 14.000 o più: in questo caso, le due opzioni scadono senza valore.
b) L’indice vale meno di 14.000, ad esempio 13.750: in questo caso ciascuna opzione put è ITM di 250 punti indice. Le opzioni vengono esercitate con un contestuale accredito, per ciascuna opzione, del valore intrinseco dell’opzione, moltiplicato per il moltiplicatore del contratto, pari a 2,5 euro.

L’acquisto di un’opzione put permette quindi di guadagnare nel caso di riduzione del prezzo del sottostante, con un investimento limitato al valore del premio pagato. Viceversa, nel caso di un aumento del prezzo del sottostante, la perdita subita dall’investitore è comunque limitata al valore del premio pagato.

ERCHé ACQUISTARE UNA PUT?

Se l’investitore prevede un forte ribasso del prezzo del titolo o indice sottostante. Per proteggere il valore del proprio portafoglio azionario da un eventuale ribasso nel prezzo di un titolo, controbilanciando l’eventuale perdita sulla posizione in titoli con un profitto derivante dalla posizione in opzioni (si veda la strategia protective put).

VENDITA DI UNA COVERED CALL

L’operazione di vendita di una covered cali implica la vendita di un’opzione cali, avendo contemporaneamente una posizione lunga sul sottostante (la vendita della cali è detta appunto “coperta”, perché il venditore, nel caso di esercizio è “coperto”, ovvero, detiene già in portafoglio l’attività che è obbligato a vendere). Vediamo un esempio:

1 febbraio 2020: L’investitore detiene in portafoglio 10.000 titoli TENARIS, acquistati a 13.50 euro Egli decide di vendere 10 cali contro la posizione lunga, con strike 14.00, con premio pari a 0.255 ottenendo un accredito pari a (0,255 X 1.000 X10) = 2.550

Alla scadenza possono presentarsi i seguenti scenari:

a) Il titolo quota 14 euro o meno (ad esempio 13,50); in questo caso, le opzioni cali scadono senza valore. Il mancato guadagno o le perdite subite (ad esempio nel caso di ribasso a 13,50) dall’investitore sulla posizione in titoli viene compensata dal profitto ottenuto dai premi incassati con la vendita delle cali.

b) Il titolo quota più di 14 euro; in questo caso, le opzioni vendute scadono ITM, e verranno pertanto esercitate dal compratore. L’investitore dovrà pertanto vendere (consegnare) i titoli detenuti in portafoglio al prezzo pari allo strike price dell’opzione. In questo caso l’investitore avrà un guadagno complessivo dall’operazione pari al premio delle dieci cali vendute, a cui si aggiunge la differenza fra il prezzo di vendita dei titoli (pari allo strike price dell’opzione) ed il prezzo di acquisto dei titoli stessi:
2.550 + (14.00-13,50) X 10 X 1.000 = 7.550 euro.

Come visto nell’esempio, le opzioni vendute possono scadere senza valore, ma possono anche essere esercitate, nel caso di rialzo del mercato. Con la vendita di una Covered Cali, l’investitore è quindi disposto a vendere e consegnare i titoli ad un prezzo predeterminato.

ACQUISTO DI UNA PROTECTIVE PUT

Le opzioni vengono spesso presentate come strumenti ad elevato rischio finanziario: la strategia Protective Put offre un valido esempio di utilizzo delle opzioni come strumenti di copertura di investimenti in essere. La strategia comporta l’acquisto di un’opzione put contro una posizione in titoli in essere. Questo permette di coprirsi dalle perdite derivanti da un eventuale ribasso del prezzo dei titoli in portafoglio.

Esempio il 1 febbraio 2020: un investitore ha in portafoglio 10.000 azioni TERNA che quotano 2,87 euro. Il rischio della posizione consiste in un possibile ribasso nel prezzo del titolo. In questo caso, l’investitore può acquistare delle opzioni put, scadenza febbraio, per coprirsi da un eventuale ribasso a breve termine del titolo. Ad esempio, supponiamo che acquisti le put con strike 2,80 il cui premio è pari a 0.0675 euro. Ogni contratto d’opzione su TERNA ha un lotto minimo pari a 5.000 azioni, per cui per coprire la posizione in titoli occorreranno 2 opzioni put, per un costo totale pari a: 0,0675 * 5.000 * 2 = 675 euro.

Alla scadenza si possono presentare i seguenti scenari:

1) alla scadenza di febbraio, se il titolo quota 2,80 euro, o più, l’opzione scade senza valore, per cui l’acquirente perde il premio pagato. In ogni caso, ha coperto la propria posizione da un ribasso del sottostante (si può vedere il premio della put come un premio assicurativo).

2) se il titolo quota meno di 2,80 euro, ad esempio 2,70 le opzioni acquistate scadono ITM di 0,10 euro, per cui l’investitore le eserciterà, vendendo così i titoli a 2,80 euro e ottenendo un guadagno di 0,10 euro per azione. Dopo la scadenza, l’operazione può essere ripetuta, riacquistando i titoli e comprando di nuovo delle opzioni put a copertura. L’acquisto delle opzioni put a copertura di posizioni, deve essere visto come una assicurazione contro il rischio di ribasso del prezzo del sottostante. Se le opzioni scadono OTM, l’investitore avrà in ogni caso coperto il proprio investimento con un costo contenuto.

ACQUISTO DI UNO STRADDLE

L’acquisto di uno straddle comporta il contemporaneo acquisto di un’opzione cali e di un’opzione put, aventi uguale sottostante, scadenza e strike. Avendo comprato sia una cali che una put, l’investitore è contemporaneamente lungo e corto sul sottostante: si attende un movimento del prezzo del sottostante, sia esso al rialzo o al ribasso, di ampiezza maggiore alla somma dei due premi pagati per l’acquisto della strategia. In entrambi i casi, infatti, una delle due opzioni acquistate risulterà ITM e genererà un profitto, mentre l’altra verrà abbandonata.

ACQUISTO DI UNO SPREAD VERTICALE

1. Cali spread verticale: comporta l’acquisto di una cali e la vendita contemporanea di una cali con uguale scadenza, ma strike più elevato. Quando il prezzo dell’attività sottostante raggiunge o supera il livello del prezzo di esercizio più elevato si realizza il massimo profitto della strategia, dato dalla differenza tra i due strike, meno il premio netto pagato per acquistare la strategia. Infatti, se il prezzo del sottostante supera lo strike più elevato, entrambe le opzioni vengono esercitate: si acquista l’attività sottostante al prezzo di esercizio più basso, vendendola a quello più elevato. Viceversa, in caso di ribasso del prezzo al di sotto dello strike inferiore, le due opzioni scadono senza valore. Tuttavia, la perdita massima della strategia è data dal premio netto pagato per acquistarla.

Esempio 1 febbraio 2020: Il titolo STM quota 6.1 euro. L’investitore sceglie di acquistare il cali spread verticale 6.80 -1.00: acquista la cali con strike 6.80, pagando il premio di 0,268 euro e vende la cali con strike 1.00, ricevendo il premio di 0,1 euro. Il costo dello spread (pari anche alla massima perdita dalla strategia) è pari a: (0,268 – 0,1) X 1.000 = 168 euro. Il massimo guadagno dell’operazione (pari a: (0,20-0,168) X 1.000 = 32 euro) si raggiungerà se entro la scadenza il sottostante quota più di 7.00 euro.

2. Put spread verticale: comporta l’acquisto di un’opzione put e la vendita contemporanea di un’opzione put, con uguale scadenza, ma strike inferiore. Come nel caso di cali spread, il massimo profitto della strategia è dato dalla differenza tra i due strike, meno il premio netto pagato. Ma, nel put spread il massimo profitto viene raggiunto quando il prezzo del sottostante scende sotto lo strike più basso. In tal caso, infatti, entrambe le opzioni put vengono esercitate: si vende l’attività sottostante al prezzo di esercizio maggiore, acquistandola a quello inferiore. Nel caso di rialzo del prezzo del sottostante, viceversa la perdita massima è data dal premio netto pagato per acquistare la strategia.

Esempio 1 febbraio 2020: il titolo FIAT quota 3.96 euro. L’investitore acquista lo spread verticale 4.00 – 4.20: Acquista la put con strike 4,20 pagando il premio di euro 0.25. Vende la put con strike 4.00 euro ricevendo il premio di euro 0.(Il costo dello spread (pari anche alla massima perdita dalla strategia) è pari a: ( 0.25 – 0,088) X 1.000 = 162 euro. Il massimo guadagno dell’operazione (pari a (0.20 – 0.162) X 1.000 = 38 euro) si raggiungerà se entro la scadenza il sottostante quota meno di 4,20 euro.
In sintesi, con l’acquisto di uno spread verticale cali o put, si riduce il costo della posizione, limitando tuttavia il possibile guadagno. La perdita massima della posizione è pari al premio complessivo pagato (differenza tra i due premi delle opzioni con cui si costruisce lo spread).

Ricevi le notizie su Trend Online

Se stai cercando approfondimenti sulle opzioni binarie ti consigliamo di visitare Opzionibinarie60.com un blog nel quale vengono illustrate e testate le strategie di trading che stanno dando maggior successo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: