OCSE, nuova frenata per la crescita economica italiana

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

L’Ocse ‘taglia’ l’Italia: Pil 2020 sotto zero

L’Ocse taglia ancora le stime di crescita dell’Italia: nel 2020 il Pil con segno negativo sotto lo zero.

Nuova bocciatura – netta – per l’Italia che incassa una stangata firmata questa volta dall’Ocse che stima la crescita italiana addirittura con il segno negativo sotto lo zero, per la precisione -0,2. Un dato che, stando sempre alle stime Ocse, dovrebbe tornare a respirare solo dal 2020, quando si dovrebbe attestare allo 0,5

Ocse, il rapporto sulle stime di crescita per il 2020

Stando al rapporto presentato dall’Ocse, la frenata interesserà tutta l’economia europea con il Pil che dovrebbe far registrare dati allarmanti rispetto agli anni precedenti.

Secondo l’Ocse il contraccolpo dell’economia dipenderà anche dall’incertezza politica che sta caratterizzando l’anno anche in vista delle prossime elezioni europee. Completano il quadro la mancanza di fiducia da parte dei consumatori e degli investitori oltre che le tensioni commerciali anche a livello mondiale.

Per quanto riguarda l’Italia confermata la recessione pronosticata dalle agenzie di rating in occasione degli ultimi rapporti pubblicati. La recessione tecnica, evidenziata dai dati, era stata sottolineata anche dall’Istat.

Restano fiduciosi gli esponenti del governo, convinti che la manovra economica possa in qualche modo rilanciare l’economia del paese con l’erogazione di nuovi fondi anche ai ceti meno abbienti che, con nuovi fondi per la spesa, potrebbero rimettere in moto l’economia del paese.

OCSE, nuova frenata per la crescita economica italiana

L’Ocse ha rivisto al ribasso le stime di crescita su quasi tutti i paesi, ad esclusione di Gran Bretagna e Canada

L’Ocse ha applicato un forte taglio alle previsioni di crescita economica dell’Italia per il 2020 dove prevede una recessione del Pil pari allo 0,4 per cento, quando meno di cinque mesi fa considerava un piu’ 0,5 per cento, in sostanza un taglio di 0,9 punti.
Per il 2020 invece la diminuzione e’ di un punto percentuale: crescita attesa allo 0,1 per cento, rispetto al piu’ 1,1 per cento indicato nell’Economic Outlook pubblicato il 6 maggio scorso.

Risultati che confermano l’Italia all’ultimo posto delle grandi economie avanzate del G7, dopo il meno 1,8 per cento registrato dal Pil lo scorso anno. Inoltre se l’Ocse ha rivisto al ribasso le stime su quasi tutti i paesi, ad esclusione di Gran Bretagna e Canada, i tagli piu’ duri sono toccati sempre all’Italia. In generale, in un circoscritto aggiornamento di interim delle sue anticipazioni, l’Ocse dice di una economia globale che prosegue in una crescita “a ritmi moderati e dicontinui”, con andamenti differenti tra le varie aree economiche.

Nello specifico con gli Usa che fanno registrare ritmi di espansione saldi, l’Ocse stima piu’ 2,1 per cento nel 2020 e piu’ 3,1 per cento nel 2020, mentre l’area euro è in una congiuntura debole: piu’ 0,8 per cento del Pil totale nel 2020 e piu’ 1,1 per cento nel 2020. In Germania la crescita si affermerà al piu’ 1,5 per cento sia nel 2020 che nel 2020, mentre in Francia si avrà un piu’ 0,4 per cento sul 2020 e un piu’ 1 per cento sul 2020. In Giappone si stima un piu’ 0,9 per cento nel 2020 e piu’ 1,1 per cento nel 2020, in Gran Bretagna piu’ 3,1 per cento nel 2020 piu’ 2,8 per cento nel 2020.

Economia

(Teleborsa) – Economie del G20 in frenata nel 4° trimestre dell’anno, ancor prima dell’emergenza Coronavirus colpisse duramente le economie avanzate. La crescita del PIL è scesa allo 0,6% rispetto allo 0,8% registrato nel terzo trimestre. Un rallentamento che incorpora il trend delle maggiori economie sviluppate, che stanno sperimentando un progressivo indebolimento.

E’ quanto rileva l’Organizzazione per la Cooperazione Economica, secondo cui la crescita tendenziale viene confermata invece al 2,9%.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Nel 4° trimestre, la frenata dell’economia è stata generalizzata per quasi tutti i Paesi del G7: gli Stati Uniti fermi a +0,5% ed il Giappone in frenata a -1,8% da una crescita zero. Rallenta anche il Regno Unito, con un PIL a zero. Nel complesso dell’UE la crescita è rallentata a +0,1% da +0,4% mentre nell’Area Euro a +0,1% da +0,3%.

Fra le economie dell’Eurozona, la Germania è in stagnazione, mentre l’Italia e la Francia frenano, con un PIL rispettivamente a -0,3% e -0,1%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: