Materie prime per il 2020 ci pensa Barclays

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Materie prime: per il 2020 ci pensa Barclays

Investire nelle opzioni binarie vuol dire anche investire nel settore delle materie prime dove la banca Barclays di recente ha fatto una serie di previsioni legate alla forza degli ordinativi dei paesi emergenti e al rallentamento delle economie finora considerate trainanti.

Siccome la Cina sta rallentando, non è possibile pensare che il mondo delle commodities resti indifferente. Anzi, è probabile che tutti i metalli adottati nell’industria subiscano una contrazione, mentre diminuiscono i prezzi delle materie prime che finora sono rimaste lontane dal settore investimenti.

Secondo Barclays, nel 2020, bisogna investire su petrolio, oro, nickel, palladio, platino, alluminio e rame. Ma in che modo? Vediamo l’andamento di alcune di queste materie prime.

Gli ordinativi sul petrolio resteranno alti perchè da un lato ci sarà il rallentamento delle grandi economie ma dall’altro cresceranno le richieste dei paesi emergenti. per questo il prezzo dell’oro nero al barile dovrebbe passare dai 119 dollari del primo trimestre ai 130 dollari del secondo trimestre, per poi subire una nuova contrazione durante il terzo e il quarto trimestre passando a 126 e 125 dollari al barile.

Il trend dell’oro sarà nuovamente rialzista secondo Barclays non solo per la domanda fisica ma anche per gli investimenti, così che il prezzo del metallo crescerà fino a 1825 dollari l’oncia nel terzo trimestre dell’anno per poi scendere poco al di sotto dei 1800 dollari entro la fine del 2020.

Categoria: Strategie

Materie prime: per il 2020 ci pensa Barclays

Investire nelle opzioni binarie vuol dire anche investire nel settore delle materie prime dove la banca Barclays di recente ha fatto una serie di previsioni legate alla forza degli ordinativi…

di Luigi Boggi – 4 Marzo 2020

Investimenti: i consigli di Morgan Stanley per il 2020

Il 2020 è partito con molto entusiasmo, soprattutto nel Vecchio Continente dove gli stati attendono una ripresa che, con una buona dose di ottimismo, dovrebbe palesarsi a partire dal secondo…

di Luigi Boggi – 18 Febbraio 2020

Come investire durante la guerra valutaria

Il mercato ForEX è sicuramente uno dei più semplici terreni d’investimento per chi si occupa di opzioni binarie ma in questo momento anche nel settore valutario ci sono delle oscillazioni…

di Luigi Boggi – 6 Febbraio 2020

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Opzioni binarie: l’oro in calo fino a 1300 dollari/oncia

Investire nell’oro e farlo seguendo i maggiori trend del mercato, nasconde una strategia lungimirante ma qual è il trend vero legato a questa materia prima? Finora tutti avevano parlato di…

di Luigi Boggi – 22 Gennaio 2020

Come incidono le oscillazioni valutarie a livello aziendale

Cosa c’entrano le oscillazioni delle monete con la vita delle aziende? Teoricamente niente ma se pensiamo alla volontà di un’impresa di andare a cercare fortuna all’estero, o se pensiamo alle…

di Luigi Boggi – 31 Dicembre 2020

Consigli per fare trading con l’oro

In questo periodo di crisi l’oro rappresenta il bene rifugio per eccellenza, basta vedere l’incremento del numero dei Compro Oro che acquistano gioielli in cambio di liquidità. Eppure c’è sempre…

di Luigi Boggi – 11 Dicembre 2020

Come s’investe nella coppia EUR/USD

Il mercato ForEX, tra tutti gli ambiti in cui si può investire acquistando opzioni binarie, è quello di più semplice comprensione. Basta monitorare l’incremento o il decremento di una certa…

di Luigi Boggi – 11 Dicembre 2020

Ci sarà il rally di fine anno?

Un particolare tipo di opzioni binarie investe sulle oscillazioni degli indici di borsa e per questo fa comodo conoscere qualche elemento per capire se entro il prossimo mese assisteremo al…

di Luigi Boggi – 28 Novembre 2020

L’indice VIX della volatilità

Quando si fa trading online e anche quando ci dedica a quel particolare settore del trading che sono le opzioni binarie è fondamentale informarsi sui trend finanziari, sull’agenda economica dei…

di Luigi Boggi – 23 Novembre 2020

Opzioni binarie: la strategia di abbinamento

Investire in modo strategico dopo avere intuito il trend del mercato è importante per massimizzare i profitti. Gli analisti e i broker suggeriscono numerose possibilità che sono d’aiuto anche ai…

di Luigi Boggi – 8 Novembre 2020

Opzioni binarie: quando il trading è efficace?

Opzioni binarie, la crescita tra informazioni e qualità

Opzioni binarie, le critiche più frequenti

Opzioni binarie intervallo, come usarle correttamente

Le opzioni binarie builder: cosa sono?

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

Barclays, fin dove arriverà la forza dell’euro

Secondo gli esperti di Barclays la forza dell’euro è destinata a durare poco, già da fine anno ci sarà un’inversione di trend perché l’intervento tempestivo della Fed risulterà più efficace rispetto a quello della Bce. Mentre il franco svizzero è destinato a brillare

di Roberta Castellarin 25/06/2020 08:09

tempo di lettura

L’euro in Asia ha toccato quota 1,14 contro dollaro, poi ha ritracciato e in apertura in Europa scambia a 1,4. L’atteso taglio dei tassi della Fed già dalla prossima riunione di luglio sta avendo un effetto sul dollaro, che si è indebolito rispetto alle principali valute. Ma secondo Barclays, che ha dedicato un corposo studio proprio alle prospettive per le principali valute mondiali, la debolezza del dollaro non è destinata a continuare a lungo perché l’intervento tempestivo della Fed risulterà più efficace rispetto a quello delle altre banche centrali. Ma ecco le attese dell’investment bank per le principali valute per i prossimi 12 mesi.

Un dollaro debole per poco. L’analisi di Barclays si aspetta il cambio euro dollaro a 1,14 fino alla fine del terzo trimestre 2020, ma poi ci sarà un’inversione di tendenza. “Ci aspettiamo che l’attesa dei tagli della Fed pesi sul dollaro contro le altre principali 10 valute perché il vantaggio dei tassi Usa si sta riducendo in un contesto di rallentamento globale della crescita. Tuttavia la capacità della Fed di supportare un proseguimento dell’espansione Usa si confronterà con un chiaro rallentamento e aumento dei rischi in Cina ed Europa e questo porterà a un rimbalzo del dollaro dal 2020”, dice Marvin Barth di Barclays, che aggiunge: “Ci aspettiamo che il dollaro si indebolirà meno nei confronti delle valute emergenti, perché queste dovranno fare i conti con un rallentamento della crescita, le tensioni sul commercio e il rischio al ribasso dei prezzi delle materie prime”. Barclays vede il cambio euro/dollaro scendere a 1,11 nel quarto trimestre 2020, poi passare a 1,08 nel primo trimestre 2020 per arrivare a 1,06 nel secondo trimestre 2020.

L’euro penalizzato dalle armi spuntate della Bce. Secondo gli esperti di Barclays anche l’analisi di come si è comportato il dollaro durante i precedenti periodi di tagli dei tassi da parte della Fed indica un euro che è destinato ad apprezzarsi per poco. “Guardano avanti le prospettive per la moneta unica restano grigie. Secondo noi la Fed ha un maggior grado di libertà e avrà successo nello stimolare l’economia Usa l’anno prossimo. Al contrario, anche la Bce si attuerà politiche accomodanti, dubitiamo che riesca ad avere un forte impatto sulla crescita. Per questa ragione ci aspettiamo una forza dell’euro di breve durata nel terzo trimestre e poi un deprezzamento con l’euro/dollaro destinato a scendere sotto 1,10”. Nikolaos Sgouropoulos e Wen Yan di Barclays ricordano che a pesare sull’euro saranno: “Una Bce con limiti, un rallentamento della crescita dell’area euro, una maggiore vulnerabilità agli effetti della guerra commerciale. A questi si aggiungono rischi potenziali come quelli dei possibili dazi sulle auto, una Brexit senza accordo e i timori legati al debito italiano”.

Sterlina al palo. Gi esperti di Barclays sono negativi anche verso la sterlina perché l’incertezza politica ed economica legata alla Brexit è destinata a restare in campo e a fare da freno a ogni possibile apprezzamento della valuta britannica. Il cambio euro/sterlina è visto a 0,88 a 12 mesi. Secondo gli esperti, oltre all’incertezza legata alla Brexit, il contesto macro globale non darà supporto all’economia britannica e alla sua valuta. “Il rischio che la nostra attesa debba essere rivista al ribasso potrà derivare o da una Brexit senza deal o a ulteriori rinvii, con l’incertezza associata a nuove elezioni o a un nuovo referendum”, dicono gli esperti.

Il franco svizzero resta porto sicuro. A beneficiare di questo contesto di incertezza sarà il franco svizzero. Gli esperti di Barclays si aspettano un cambio euro/franco svizzero a 1,09 a fine 2020 e a 1,07 a metà del 2020. “Ci aspettiamo un deprezzamento dell’euro contro franco svizzero perché lo status di porto sicuro della valuta elvetica sarà in primo piano in una fase di crescita globale in rallentamento e rischi in rialzo. Le mosse accomodanti della Bce nel secondo semestre dell’anno potranno spingere la Banca Nazionale Svizzera ad agire, ma ci aspettiamo che le sue mosse non abbiano effetto sull’apprezzamento del franco, non riusciranno a invertire il trend”, dicono Nikolaos Sgouropoulos e Wen Yan di Barclays.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: