Comprare azioni ENI conviene oggi Quotazione previsioni grafico 2020

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Contents

Comprare azioni ENI conviene oggi? Quotazione previsioni grafico [2020]

Vorresti comprare azioni ENI conviene oggi e nel 2020?

Vorresti diventare un socio azionista della società più conosciuta sul mercato energetico e del petrolio in Italia?

Vorresti inserire nel tuo portafoglio diversificato qualche titolo del comparto energetico come le azioni ENI, ma non sai se è un rischio o un’opportunità?

Allora devi continuare a leggere! Abbiamo voluto fare un’analisi dettagliata sulle azioni ENI Italia per capire se investire in azioni ENI in tempo reale è una mossa giusta o perdente.

Daremo un’occhiata ai dividendi e alle previsioni per i mesi a venire.

Andiamo a vedere la storia e come è diventata famosa, ma soprattutto se conviene diventare azionisti di una società come questa in cui spesso le notizie modificano i prezzi e le quotazioni in borsa valori.

Ma sarà veramente così?

Continua a leggere.

Ecco di cosa parleremo in questa guida:

Azioni ENI in tempo reale: le informazioni principali (video)

Eni, abbreviazione di Ente Nazionale Idrocarburi (in italiano: “Ente statale per gli idrocarburi”), interamente Eni SpA, società energetica italiana operante principalmente nel settore petrolifero, gas naturale e petrolchimico. Fondata nel 1953, è una delle maggiori compagnie petrolifere europee in termini di vendite. Eni opera in più di 70 paesi. La sua sede è a Roma.

L’Eni è nata da una costola dell’Agip (Azienda Generale Italiana Petroli), un’agenzia petrolifera e del gas istituita dal governo fascista italiano negli anni ’20. Nel 1952 Enrico Mattei, un ex combattente della resistenza, persuase il governo italiano del dopoguerra a coordinare le quote di gas e petrolio dell’Agip nella nuova Eni; i discendenti di Agip sono ora le divisioni di esplorazione e produzione e di raffinazione e marketing di Eni SpA. Eni era di proprietà dello stato fino al 1995, quando il governo iniziò a privatizzare la compagnia; dopo una serie di vendite di azioni, oltre il 60% di Eni era di proprietà pubblica.

Le divisioni Eni si occupano di esplorazione, produzione, trasporto, raffinazione e vendita al dettaglio di petrolio e gas naturale. Il carburante per autotrazione è venduto in Italia e in altri paesi europei nelle stazioni di servizio Eni e Agip con il noto marchio di un cane a sei zampe con sputafuoco, originariamente progettato nel 1953. L’esplorazione petrolifera è intensa, soprattutto nelle aree oceaniche, ed Eni si è affermata come leader nella tecnologia di estrazione oceanica.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Originariamente fondando le sue riserve sulle scoperte di gas nella valle del fiume Po nel nord Italia, Eni detiene ora ampi diritti di esplorazione in Nord Africa, Africa occidentale, America Latina, Kazakistan e Mare del Nord. È un importante importatore e distributore attraverso gasdotti di gas naturale dal Nord Africa e dalla Russia.

Mentre il consolidamento dell’industria petrolifera aumentava alla fine degli anni ’90, Eni iniziò ad acquisire un certo numero di società, tra cui British-Borneo Oil & Gas PLC (2000), la società petrolifera britannica Lasmo PLC (2001) e Italgas SpA (2002), un Distributore di gas italiano in cui Eni deteneva già una quota di minoranza. Tra gli altri interessi di Eni ci sono i polimeri, i prodotti chimici di base, la generazione di energia elettrica e la produzione di macchinari pesanti.

Info principali Azioni ENI
Nome ENI SpA
Codice di Borsa ENI
Roma Italia
Persone di riferimento Emma Marcegaglia (P), Claudio Descalzi (AD)
Altro Settore Energia
Sito Web www.eni.com/
Listino di Borsa FTSE MIB
Anno fondazione 1953

Dove sono quotate le azioni ENI? In quale borsa?

Considerato una delle più grandi società azionarie globali, ha attività sparse in ben 79 paesi ed è attualmente all’11esimo posto come la più grande azienda industriale del mondo con una capitalizzazione di mercato di oltre 50 miliardi di dollari, dato 2020.

Il governo italiano detiene una quota del 30,30% sotto forma di Godlen Share della società, il 3,934% detenuto tramite la Tesoreria dello Stato e il 26,369% detenuto attraverso la Cassa Depositi e Prestiti.

Un altro 2,012% delle azioni è detenuto dalla People’s Bank of China.

La società è una componente dell’indice del mercato azionario Euro Stoxx 50 ed è quotata sia alla Borsa Italiana FTSEMib con il ticker simbolo ENI che al NYSE di New York con il simbolo E.

Come comprare le azioni ENI oggi in tempo reale e dove?

Sono disponibili diversi modi per acquistare azioni ENI in tempo reale e inserirle nel nostro portafoglio.

Alcune sono vantaggiose e interessanti, altre invece, sebbene forse più comuni, presentano degli svantaggi economici che non possono essere ignorati.

Vediamo insieme qual è il modo migliore per comprare azioni ENI e inserirle nel nostro portafoglio senza farsi spennare con bolli deposito titoli o commissioni fisse di transazione.

Puoi comprare azioni ENI con i seguenti metodi:

  • ETF su indice Italia: ovvero su agglomerato di titoli sotto forma di indici che riproducono l’andamento della borsa italiana
  • Fondi comuni di investimento sul mercato energetico
  • Conto deposito Titoli: tramite un istituto bancario, banca online o simili
  • CFD: contratti per differenza che riproducono fedelmente il movimento del titolo nelle borse di riferimento

Comprare azioni ENI in tempo reale tramite conto deposito titoli bancario

Il deposito di titoli dell’istituto di credito è forse il più comune modo che possiamo usare per investire in azioni ENI. È una modalità che ogni banca offre e che ci consente di operare almeno nei mercati più popolari, specialmente se si tratta di una borsa valori.

Tuttavia, il deposito di titoli è più economico per la banca che per te, e qui spiegheremo di cosa si tratta:

  • Le commissioni di trading nel deposito titoli sono molto elevate, sia in acquisto che in vendita, e carica delle spese di gestione, il che significa che gran parte del nostro reddito sarà trattenuto dalla banca, per il solo fatto di usare la sua piattaforma
  • La mancanza di strumenti avanzati: non potrai operare con take profit, stop loss , e comunque senza leva finanziaria (fondamentale per avere più capitale disponibile) e sopratutto senza vendite allo scoperto, che che ti permette di vincere anche quando il titolo ENI sta perdendo valore (ribasso).

Questi sono problemi molto seri, che dovrebbero farci passare ad altri tipi di investimenti se vogliamo comprare azioni ENI.

Non preoccuparti, perché ci sono davvero interessanti novità per te che vuoi investire in azioni di questa azienda.

Comprare azioni ENI con ETF o con Fondi Comuni di Investimento

Altre modalità di investimento sono gli ETF e i Fondi comuni che possono permetterti di operare sulle azioni ENI perlomeno in via indiretta. Hanno però, purtroppo, gli stessi identici problemi che ti abbiamo già esposto sopra:

  1. La gestione è costosa: gli ETF costano tra lo 0,20-0,50% per ogni investimento nella sua globalità e per non parlare dei fondi dove possiamo arrivare al 2% di commissioni.
  2. Gli ETF e i Fondi Comuni non investono solo in azioni ENI, ma diverisficano il loro portafoglio anche in altre società e questo dipende dal mandato del fondo di investimento o dall’ETF.
  3. Non si può usare con il conto deposito titoli l’effetto leva finanziaria e neanche utilizzare il metodo della vendita allo scoperto.

Quindi in poche parole queste modalità di investimento che abbiamo elencato, non sono molto flessibili e non permettono specialmente un trading di tipo “intraday”, cioè giornaliero.

Investire e comprare azioni ENI in tempo reale con i contratti per differenza (CFD)

I contratti per differenza sono quindi uno dei sistemi più popolari e conosciuti per comprare azioni ENI, sia che volessimo entrare nel mercato USA dove è quotato nel NYSE, che sul mercato italiano nella Borsa Italiana.

I CFD infatti ti danno la possibilità di:

  • Operare con commissioni basse, pagherai pochi centesimi di euro per ogni operazione sul mercato, con l’opportunità di negoziare anche nella stessa giornata senza regalare soldi a istituti bancari e a intermediari
  • Puoi operare si di un enorme numero di azioni e diversificare il tuo portafoglio con logiche di composizione e correlazione
  • Hai a disposizione piattaforme professionali, con impostazione di oepratività anche automatica e semi automatica
  • Potrai utilizzare la famosa leva finanziaria, moltiplicando il capitale che hai a disposizione per operare partendo anche da un deposito di soli 100 euro
  • Possibilità di negoziare anche con le vendite allo scoperto, andando a scommettere su di un eventuale ribasso di azioni ENI.

Andiamo a vedere ora quali sono i broker e gli intermediari regolamentati e con licenza che operano su azioni del comparto energetico.

Per approfondimenti sul trading online di azioni, leggi: cosa sono i CFD e come funzionano in parole semplici >>

Il miglior broker per acquistare azioni ENI in tempo reale

Ti consigliamo alcuni broker CFD per cominciare a negoziare le azioni ENI e magari percepire anche i dividendi di quella che è una delle aziende più quotate al mondo nel comprato energetico. Tramite questi broker regolamentati potrai:

  1. Accedere al trading di azioni ENI durante tutto il periodo di apertura della borsa Italiana o al NYSE
  2. Utilizzare broker regolamentati CySEC e MiFID per operare in Europa in sicurezza
  3. Utilizzare la leva finanziaria entrando a mercato con capitali inferiori di quelli che la banca ti concederebbe
  4. Possibilità di vendere allo scoperto quando l’azione ha una tendenza ribassista.

Il miglior broker di trading CFD protetto, cioè che metti a rischio solo il singolo investimento/operazione è Trade.com di cui abbiamo parlato nel dettaglio qui e che ha un moltiplicatore, cioè una leva finanziaria molto interessante di 10 a 1.

Quando scegli di investire in azioni con Trade.com, devi sapere che ci sono delle caratteristiche uniche che solo Trade.com ti offre:

  • tutorial video introduttivi sul trading online
  • notizie periodiche su i principali asset quotati in piattaforma
  • indicatori di trading
  • conto demo gratuito
  • conto di trading reale con deposito minimo di solo 100 euro
  • piattaforma di tradign regolamentata CySEC

leva finanziaria 10:1

Accedi qui al dettaglio delle informazioni su Trade.com >>>

Poi ti segnaliamo anche altri 2 intermediari finanziari regolamentati:

Comprare azioni ENI con Investous

Investous è un intermediario regolamentato che offre il trading online su molte azioni, oltre che Forex, indici, materie prime e criptovalute .

È molto popolare in Europa, soprattutto perchè è regolamentato e ha licenza europea.

Investous ti permette il trading con una piattaforma semplice e senza commissioni fisse o di gestione.

Ti consigliamo di approfondire come funzionano i segnali Investous Trading Central qui .

Guida completa su Investous demo >>> Recensioni Investous

Comprare azioni ENI con AVATrade CFD

AVATrade è forse uno dei primi broker CFD arrivato sul mercato in Europa. All’interno dell’offerta di AVATrade trovi tutte le migliori azioni del momento, incluse quelle ENI, che puoi acquistare con commissioni estremamente basse.

AVATrade ti offre una piattaforma utilizzabile sia da smartphone che da PC, per operare in mobilità.

AVATrade è un broker CFD, utilizza la leva finanziaria con responsabilità.

Guida completa su AVATrade >>> Recensioni AVATrade

Trade.com per comprare e vendere ENI con il trading CFD

Un altro broker che ti proponiamo è Trade.com (clicca qui per il sito ufficiale) uno dei più popolari in Europa.

Apertura di conto con versamento minimo basso (250 euro), piattaforma tra le più facili da utilizzare e possibilità di cominciare a investire da subito senza commissioni fisse di gestione.

Puoi aprire un conto demo a costo zero, gratis, sia per imparare le funzionalità della piattaforma, sia per testare strategie complesse e avere a disposizione un saldo virtuale per provare le piattaforme a disposizione.

Andamento quotazioni azioni ENI in tempo reale grafico

Le azioni ENI sono veramente interessanti e fanno parte della cultura economica dell’Italia.

Per quanto riguarda gli ultimi andamenti puoi fare riferimento al grafico che ti proponiamo qui sotto.

Previsioni azioni ENI forum 2020

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dell’esercizio 2020 e ha voluto proporre all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo del 2020 pari a 80 centesimi di euro. Eni aveva già concesso un dividendo 2020 di 0,40 euro, il saldo del dividendo di Eni 2020 è stato quindi pari a 0,40 euro. La data di stacco cedola dei dividendi di Eni è stato per esempio il 21 maggio 2020 e la data di pagamento è stata il 23 maggio 2020.

La cedola del 24 settembre 2020 è stata di 0,42 euro.

Chi preferisce investire in azioni attraverso CFD, valuterà anche i conti del 2020 della compagnia petrolifera. Eni ha chiuso l’esercizio al 31 dicembre 2020 con ricavi in crescita del 20% a oltre 66 miliardi di euro rispetto a 55 miliardi di euro del 2020.

Forte variazione positiva anche per l’utile Ebit di Eni 2020 che ha toccato quasi 5,80 miliardi di euro. Per quanto riguarda questa voce, il valore è aumentato di oltre il 50%.

L’utile netto è ammontato a oltre 2,4 miliardi da 340 milioni di euro negativi di un anno fa. Infine gli azionisti di Eni al 31 dicembre 2020 riceveranno ben 3.430 milioni di euro, rispetto i 1.460 milioni di euro in rosso del precedente esercizio.

Per decidere se oggi dovresti acquistare o vendere azioni Eni in Borsa Italiana, dovresti prendere in considerazione anche quelli che sono stati i risultati del quarto trimestre del 2020. L’ultimo trimestre dell’anno si è concluso con entrate in crescita di oltre il 10%, un utile operativo che ammonta a quasi 2 miliardi di euro, ovvero il 55% in più rispetto del quarto trimestre 2020.

L’ultimo elemento da considerare quando decidere se è meglio andare in acquisto o in vendita è il peso del debito. Secondo i conti approvati dal consiglio di amministrazione di Eni, il debito al 31 dicembre 2020 era di quasi 11 miliardi di euro, in diminuzione di 3,80 miliardi di euro rispetto al 2020.

Di certo è molto difficile capire come si muoverà il mercato nel 2020, ma alcune considerazione le possiamo fare:

  • La quotazione del prezzo è molto volatile per questo è difficile mettersi al riparo da possibili ribassi che possono toccare anche il 50%
  • Il rendimento delle azioni resta comunque buono grazie sempre ai dividendi pagati ed è rimasto costante anche in fase di diminuzione dei ricavi.

Comprare Azioni Eni: Quotazione e Previsioni. Conviene investire?

Conviene comprare azioni di Eni oggi? Qual è la sua quotazione in tempo reale e quali previsioni per il futuro? Scopri come fare trading su Eni oggi e leggi l’analisi del titolo

Chi sceglie di fare trading sulla borsa Italiana spesso decide di comprare e vendere azioni Eni. I motivi sono tanti: l’azienda del cane a sei zampe ha un marchio solido, la sua capitalizzazione giornaliera è molto alta e la sua quotazione (qui puoi vedere il grafico in tempo reale) è molto influenzabile dai prezzi di petrolio e gas naturale.

Eni Prezzo attuale:

Tutto questo fa delle azioni Eni un asset molto interessante, soprattutto per i trader di giornata. Anche tu vuoi investire in questa Blue chip italiana? Ti forniremo le informazioni fondamentali su Eni spiegandoti come comprare le sue azioni.

Risponderemo anche a un’altra domanda: Eni può rappresentare ancora un buon affare in futuro? Al fondo trovi le nostre previsioni per il 2020: leggi attentamente e poi decidi se conviene o meno acquistare azioni Eni.

Azioni Eni Oggi

Eni S.p.A. è una società italiana quotata alla borsa di Milano (BIT: ENI) dal 1995, ma scambiata anche sul New York Stock Exchange (NYSE: E). La compagnia è leader nel settore petrolifero sia Italia che nel mondo, con oltre 40 paesi all’attivo e una capitalizzazione che supera i 33 miliardi di euro.

La società si occupa di estrarre e raffinare petrolio e gas naturale per produrre e distribuire carburanti alle aziende e al dettaglio. È attiva anche nel segmento dell’esplorazione e nella promozione dei giacimenti.

Le azioni Eni però non significano solo petrolio. Oggi l’ex ente pubblico ha acquisito una certa influenza anche in altri settori strategici, come quello dell’energia elettrica, della chimica, della produzione di materie plastiche e di biocarburanti.

Per queste ragioni il titolo Eni è uno dei più capitalizzati su Borsa Italiana e insieme a Enel, Saipem, Azimut, Snam e altre ancora concorre a formare il paniere dell’indice FTSE MIB, indicatore di riferimento per la finanza del Bel paese.

Andamento azioni Eni ultimi 5 anni

Osservando il grafico storico della quotazione Eni notiamo che il prezzo delle azioni è lentamente diminuito negli ultimi 5 anni. La colpa di questo ribasso va ricondotta principalmente al crollo del valore del petrolio, che dopo il 2020 è sceso in picchiata colpendo duramente i ricavi di Eni.

Grafico ENI da 5 anni ad oggi in tempo reale

Grafico ENI ultimi 5 anni

Il valore di un’azione è sceso ulteriormente sotto i 7€ nel mese di marzo 2020 a seguito dell’epidemia di coronavirus e alla crisi del prezzo del greggio. Al momento è tornato sopra i 9€ per azione, ma quali sono le previsioni per i prossimi giorni?

Azioni Eni: Grafico in Tempo Reale

Qui puoi consultare il grafico in tempo reale relativo alla quotazione delle azioni Eni. Puoi personalizzare la visualizzazione modificando l’asse temporale o passare al grafico a candele per studiare una strategia di trading.

Se lo desideri puoi direttamente provare a comprare o vendere il titolo Eni registrandoti sul broker regolamentato Plus500.

Dividendi Azioni Eni

Per il 2020 Eni offre un dividendo ai suoi azionisti pari allo 0,89 €, in crescita rispetto all’anno precedente. I vertici dell’azienda confermano questa decisione nonostante la forte crisi petrolifera in corso, anche se per la prima cedola 2020 bisognerà aspettare settembre.

La politica di Eni, infatti, stabilisce la remunerazione degli azionisti nella seguente modalità:

  • un acconto pari alla metà del dividendo nel mese di settembre dell’anno corrente;
  • il saldo della seconda metà nel mese di maggio dell’anno successivo.

Per il momento, quindi, la compagnia petrolifera si prepara a versare la seconda tranche dei dividendi 2020, prevista per il 20 maggio 2020. In tale data, le azioni Eni staccheranno una cedola pari a 0,43 €.

Come puoi vedere dall’immagine, il crollo del prezzo del petrolio ha tagliato i dividendi Eni a cavallo tra il 2020-15 per poi tornare a crescere nell’ultimo biennio, prima della nuova crisi odierna. Il dividendo Eni 2020 verrà confermato?

Azioni Eni: Previsioni 2020

Le previsioni 2020 sul titolo Eni sembrano tutt’altro che scontate. La compagnia risente del basso costo del petrolio, l’entrata principale per i ricavi dell’azienda.

Il calo della domanda mondiale per la pandemia del coronavirus e la guerra di prezzi innescata da Russia e Arabia Saudita hanno fatto scendere la quotazione delle azioni Eni di oltre il -40% in un anno, ma i tagli alla produzione da parte di America e Paesi dell’OPEC potrebbero rinvigorire il titolo.

Eni rimane una delle compagnie italiane più solide e con un flusso di cassa tale da favorire la ripartenza degli investimenti nel breve periodo. La società sta insistendo molto nella ricerca e sviluppo di prodotti alternativi, come il gas naturale liquefatto (GNL, una commodity in forte crescita) o i biocarburanti realizzati con scarti di lavorazione e materiali sostenibili.

Gran parte del futuro a breve termine di Eni, e del valore delle sue azioni, dipenderà dalla durata del lockdown imposto dal coronavirus. La domanda contratta manterrà la quotazione del greggio sottostimata, penalizzando il risultato economico del Cane a Sei Zampe.

Inoltre rimane l’incognita della concorrenza. Il mercato dell’energia, infatti, è uno dei più competitivi al mondo e reggere il confronto con gli altri giganti mondiali (Castrol, Total, Royal Duch Shell, BP, Saudi Aramco, ExxonMobil ecc.) diventa sempre più difficile.

Conviene comprare azioni Eni?

Molti si chiedono oggi cosa fare con le azioni Eni. A meno di ulteriori sconvolgimenti, le quotazioni del titolo dovrebbero tornare a salire: molti forum stimano il suo valore attorno ai 10-11 € per azione.

Se credi nel valore di Eni e pensi che la compagnia possa riprendersi nel lungo periodo certamente conviene comprare ora. Con l’arrivo delle trimestrali le quotazioni potrebbero oscillare, ma il tempo darà ragione alla solidità della compagnia petrolifera. D’altra parte il mondo intero continuerà a servirsi del petrolio e del gas naturale ancora per molti anni.

Se invece hai una visione più ribassista o preferisci non fissare troppo in là il tuo orizzonte temporale conviene scegliere una strategia di trading di breve periodo. Vediamo come.

Trading di Azioni Eni

Oggi grazie alle migliori piattaforme di trading online hai la possibilità di investire in azioni Eni comodamente da casa, senza pagare commissioni e chiudendo la posizione quando lo ritieni opportuno.

Non solo. Facendo trading in giornata un investitore può giocare in borsa sia al rialzo che al ribasso sulle variazioni percentuali del titolo Eni, che come abbiamo accennato possono anche essere marcate per la sua correlazione con il petrolio e il gas naturale, senza dover comprare azioni che nei mesi a venire potrebbero perdere del valore.

I principali broker online mettono a disposizione i CFD, strumenti derivati che replicano il valore dell’azione sottostante (in questo caso Eni) offrendo anche la vendita allo scoperto e il trading con leva finanziaria.

Come acquistare azioni Eni

Se hai deciso di fare trading sulle azioni Eni puoi affidarti a un broker regolamentato come eToro e scegliere di acquistare l’asset sottostante oppure il CFD con leva finanziaria.

eToro ti permette anche di copiare altri trader posizionati sul titolo Eni attraverso la funzione del copy trading. Scopri di cosa si tratta e sfrutta questa opzione soprattutto se sei un investitore alle prime armi.

Se invece sei alla ricerca di una piattaforma più tecnica e con spread competitivi puoi fare trading di CFD con il broker Plus500 e investire in Eni senza commissioni, anche con leva.

Azioni Eni – Domande Frequenti

Puoi investire in azioni Eni (BIT: ENI) rivolgendoti alla tua banca o a un broker online (in tal caso puoi fare comodamente da casa e non pagare pesanti commissioni). Scopri come acquistare per comprare azioni dell’Eni sulle migliori piattaforme di trading regolamentate.

Le azioni Eni (BIT: ENI) sono influenzate dall’andamento dei prezzi del petrolio e del gas naturale, le materie prime che la società estrae e vende. Trovi la spiegazione completa all’interno di questa guida.

Dipende da te. Pensi che la compagnia crescerà nei prossimi mesi? Preferisci investire in Eni nel breve periodo e fare trading senza esporti troppo al futuro incerto? Leggi la nostra analisi per prendere la decisione più corretta per te.

Azioni ENI (ENI.MI)

Conviene fare trading sulle azioni ENI per investire? Prezzo, Previsioni e Quotazione.

Quotazione azioni ENI in tempo reale. Indicazione schematica del prezzo, grafico aggiornato a oggi, 18 Aprile 2020.

In questa guida imparerai:

Grafico ENI in tempo reale

  • Apertura: € –
  • Massimo: € –
  • Minimo: € –
  • Volume: € –

Azioni ENI previsioni

Strong Buy

Questa previsione è il risultato algoritmico dei seguenti indicatori:

  • RSI: Buy
  • Bande di Bollinger: Neutro (La quotazione è dentro le due bande)
  • MACD: Buy
  • Stocastico: Strong Buy (Sia la curva %K che la %D sono minori di 20)

Informazioni tecniche sul titolo

  • Nome: ENI
  • Codice: ENI.MI
  • Codice ISIN: IT0003132476
  • Borsa dove è quotato: Milano, Italia
  • Indice: FTSE MIB
  • Categoria: energetico

ENI, società specializzata nella produzione dei derivati del petrolio e del gas naturale, è un’azienda posseduta per il 4,30% dal Tesoro, mentre il 26,7% appartiene alla Cassa Depositi e Prestiti (sempre statale).

L’azienda è stata resa privata a più riprese, prima nel 1995 (solo il 15% del capitale sociale venne collocato in borsa), poi ancora nel 1996, nel 1998, nel 2001 e nel 2020.

Conviene investire in azioni ENI?

Solitamente questa tipologia di investimento è preferibile da chi sceglie di incassare i dividendi a fine anno piuttosto che dagli speculatori.

Considerando che, per la maggior parte delle volte, i dividendi dell’azienda sono stati alquanto interessanti, ENI è uno dei titoli preferiti dai risparmiatori.

Questo potrebbe creare delle vicende non facilmente gestibili da chi, preferisce, invece, fare speculazione.

Articoli più letti

Migliori Azioni da Comprare Oggi

La lista aggiornata dei migliori broker per fare trading in CFD.

Giocare in Borsa

Giocare in borsa da casa: come fare e vantaggi.

Migliori Azioni da Cassettista

Cosa significa essere un cassettista e che vantaggi ci sono.

Migliori Indici Azionari

La lista dei più importanti indici azionari del mondo.

Migliori Borse Valori

La lista di tutte le borse valori del mondo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: