Commerciare azioni direttamente o tramite opzioni binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Commerciare azioni direttamente o tramite opzioni binarie

Chi si interessa come trader per diversi investimenti dovrebbe verificare innanzitutto in base alle circostanze contingenti quale sia l’investimento più promettente, un aspetto particolarmente rilevante quando si tratta di confrontare opzioni e azioni. Mentre le opzioni binarie consentono di puntare sull’andamento delle azioni in quanto bene di base, si tratta comunque di una forma di investimento dai tempi molto brevi. Chi volesse generare dei guadagni con le azioni finanziarie farebbe meglio a dedicarsi a un metodo che presuppone tempi di scadenza più ampi.

Il motivo di ciò è presto detto. Chi avesse già avuto a che fare con le dinamiche basilari delle opzioni binarie avrà già notato che si tratta di opzioni dalla durata molto breve. Di norma la scadenza delle opzioni binarie è posta entro la medesima giornata finanziaria, spesso dopo poche ore o addirittura minuti dall’acquisto. Molti broker propongono addirittura opzioni la cui durata è di soli 20 secondi.

Gli investitori che si avvicinano a termini di tempo così limitato non devono dimenticare che si tratta di uno strumento altamente speculativo. Operare con le opzioni binarie consente di generare guadagni molto elevati, ma al tempo stesso comportano un rischio piuttosto elevato, anche perché in caso di operazioni fallite viene corrisposta solo una parte molto limitata dell’investimento, o addirittura nessuna.

Come alternativa all’acquisto di azioni, quindi, le opzioni binarie corrispondono solo parzialmente alle esigenze degli investitori, i quali nella maggior parte dei casi preferiscono l’acquisto diretto alle pratiche di trading limitate alla stessa giornata. Sebbene in linea di principio sia una pratica ineccepibile, essa richiede un grosso capitale iniziale per risultare vantaggiosa. Inoltre non va dimenticato che le operazioni di breve durata, come appunto nel caso delle opzioni binarie, offrono altri vantaggi rispetto all’acquisto delle azioni.

Uno dei vantaggi maggiori delle opzioni binarie rispetto all’acquisto di azioni consiste nel fatto che esse non comportano commissioni. Sin dal momento dell’acquisto dell’opzione si sa già quale sarà il possibile guadagno, e non vi sono nemmeno costi di operazione in borsa perché l’acquisto avviene direttamente presso il broker. Inoltre le opzioni binarie consentono di trarre vantaggio anche dagli andamenti negativi, se si è capaci di prevederli correttamente.

Per realizzare guadagni solidi e duraturi con le opzioni binarie è di primaria importanza l’analisi tecnica del bene in questione. A tale proposito vengono studiate le informazioni tratte dai grafici, in modo da definire limiti di resistenza e di appoggio. Chi padroneggia queste forme di analisi forse non saprà indovinare ogni oscillazione dei valori di mercato, ma avrà di certo una buona percentuale di successi.

L’acquisto di azioni, invece, punta piuttosto all’obiettivo di raccogliere frutti nel medio e lungo periodo, un obiettivo realizzabile tramite l’andamento dei valori e tramite la raccolta dei dividendi. Molte aziende attraggono gli investitori proprio per questo motivo, promettendo infatti un’alto guadagno tratto dai dividendi. Prima dell’acquisto di un pacchetto azionario sono però necessario alcune tecniche di analisi. Da una parte di tratta di analisi fondamentali dell’azienda in questione, e cioè delle sue risorse e dei debiti oltre che della valutazione dei risultati aziendali, dall’altra un grosso ruolo è ricoperto dai dividendi e dalla storia dell’andamento azionario, soprattutto se si vuole comparare l’azienda a un’altra dello stesso settore.

Meglio il Forex diretto o tramite le opzioni binarie?

Chi volesse investire parte del proprio capitale in attività relativamente speculative che offrono elevate possibilità di guadagno ha davanti a sé diverse possibilità. Due modalità molto popolari sono il commercio valutario e il commercio con opzioni binarie.

Mentre il cosiddetto Forex è già aperto agli investitori privati da ormai una decina d’anni, il trading con le opzioni binarie è ancora relativamente giovane. Per entrambe le soluzioni è necessario rivolgersi a un broker che si sia specializzato sull’offerta in questione. Di norma i broker per il Forex non offrono la possibilità di operare anche con le opzioni binarie e questo per diverse ragioni, tra cui il fatto che le opzioni binarie richiedono una piattaforma specifica.

Le due forme di investimento condividono alcuni tratti comuni. Sia per il Forex che per il trading con le opzioni binarie si tratta di operazioni molto dinamiche che richiedono all’investitore di tenere d’occhio il mercato in ogni momento. In questo modo è possibile reagire tempestivamente alle reazioni del mercato, garantendosi al tempo stesso la possibilità di trarre vantaggio dalle opportunità delineate dalle ultime notizie emerse in campo economico e politico.

La struttura del commercio, però, si differenzia nettamente tra le opzioni binarie e il mercato delle valute. Nel caso delle opzioni binarie si può scegliere tra una vasta gamma di diversi beni di base: oltre alle valute ci sono azioni, indici e anche materie prime. Questo comporta una maggiore possibilità di variazione da parte del trader, nel caso in cui il mercato valutario non lasci intravedere grosse opportunità di guadagno.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

In particolare, utilizzando come bene di base le coppie valutarie, il trading con le opzioni binarie pone il vantaggio di essere uno strumento finanziario molto facile da comprendere. Le classiche opzioni binarie, le cosiddette opzioni Call e Put, prevedono semplicemente di indovinare se rispetto al momento dell’acquisto l’andamento del bene sotteso procederà in calo o in crescita fino allo scadere dell’opzione. Inoltre l’acquirente sa già quel somma dovrà investire e quale sarà il possibile guadagno in caso di successo, poiché l’ampiezza dell’oscillazione del valore del bene non influisce sul risultato finale. E anche le perdite sul capitale investito sono limitate.

In definitiva è dunque molto semplice comprendere le opzioni binarie. È perciò possibile elaborare una propria strategia di trading, anche grazie all’ausilio di uno strumento spesso noto come Options Builder. Con esso è possibile impostare il rapporto tra rischio e guadagno: se vi deciderete per una vincita più esigua, in caso di perdita vi verrà rimborsata una parte maggiore del vostro investimento.

Contrariamente alle opzioni binarie, il Forex è notevolmente più complesso. Si tratta di un commercio che fa uso di leve finanziarie, dove le somme investite vengono moltiplicate tramite fattori precisi. In questo modo è possibile realizzare grossi guadagni con somme relativamente basse, ma in caso di mancata realizzazione delle previsione sulle coppie valutarie la leva finanziaria utilizzata comporta che anche le perdite vengano moltiplicate.

Diversamente dalle opzioni binarie, infatti, le perdite nel Forex non si limitano al capitale investito, ma oscillazioni elevate dei valori di mercato possono far sì che gli investitori debbano farsi carico di obblighi di versamento, se non si vuole che l’investimento in questione in atto con il broker venga annullato. Al tempo stesso, però, il commercio diretto con le valute offre il vantaggio di esercitare un maggior controllo sul capitale investito e l’abbandono di una posizione è possibile in qualunque momento, senza dover attendere i tempi di scadenza del contratto.

In conclusione potremmo dire che il commercio con opzioni binarie si presta maggiormente ai principianti del mercato. I trader professionisti che desiderano realizzare grossi guadagni con le coppie valutarie farebbero meglio a rivolgersi direttamente al Forex.

Differenza tra opzioni binarie e opzioni tradizionali

Sebbene le opzioni binarie siano state messe a disposizione degli investitori privati solo da pochi anni, sono già diventate uno strumento finanziario molto popolare. In molti aspetti esse sono ancora simili alle opzioni già note, ma tra le due varianti esistono comunque alcune differenze importanti.

In generale l’utilizzo delle opzioni binarie è decisamente più semplice e quindi esse si prestano ad essere utilizzate anche da chi non avesse ancora alcuna esperienza con il commercio di opzioni. Anche i trader senza esperienza nel settore sapranno comprendere le dinamiche delle opzioni binarie senza difficoltà. Al contrario, le classiche opzioni sono nettamente più complesse e non sono raccomandate ai principianti della finanza.

Le opzioni binarie sono anche note come opzioni digitali. Entrambe le denominazioni alludono al fatto che all’acquisto di simili opzioni si pone una scelta tra non più di due possibilità. Le opzioni binarie più diffuse sono le cosiddette opzioni Call e Put, che impongono all’acquirente di indovinare se il valore del bene di base salirà o calerà. Se la previsione del trader si dimostra esatta allora gli verrà corrisposta la vincita già determinata al momento dell’acquisto. Se invece dovesse dimostrarsi errata, allora il trader recupererà solo una minima parte dell’investimento fatto, o in alcuni casi perderà addirittura tutto il capitale versato.

Il commercio di opzioni binarie si svolge tramite dei broker che si sono specializzati proprio su questo segmento di mercato. Ciò implica che il broker interviene in qualità di market maker e definisce la possibile vincita, mentre il trader stabilisce l’ammontare del prezzo di acquisto. Le opzioni tradizionali, al contrario, vengono scambiate su mercati ufficiali, quali l’EUREX o altri teatri finanziari. Questo significa che è possibile vendere tali prodotti in qualunque momento. Nel caso delle opzioni binarie, invece, sono i broker stessi a offrire la possibilità di un riacquisto anticipato, in modo da confermare le vincite o limitare le perdite. Tale possibilità però non è in vigore presso tutti i broker bensì solo presso alcuni, e inoltre non può essere applicata quando il tempo restante allo scadere fosse meno di un certo limite.

Un’altra importante differenza tra le opzioni classiche e quelle binarie riguarda la relazione con i beni di base. Le vecchie opzioni, al loro scadere, consentono all’investitore di acquisire il bene in questione ad un determinato prezzo, invece le opzioni binarie riguardano essenzialmente solo l’andamento di tale bene. Esso non è acquistabile, ma è solo l’evoluzione del suo valore a determinare se l’opzione avrà portato un qualche guadagno o meno.

In virtù del fatto che le opzioni tradizionali vengono scambiate in borsa, anche il loro valore è soggetto a oscillazioni, ma la possibile perdita a cui l’investitore è esposto è limitata al prezzo d’acquisto: nel peggiore dei casi, alla fine della sua durata l’opzione si rivelerà senza alcun valore. Anche in questo punto i due tipi di opzioni si somigliano.

Per quel che riguarda la vincita, invece, esiste una differenza sostanziale. Sia con le vecchie opzioni che con quelle binarie sono possibili grossi guadagni. Con le opzioni binarie, però, il trader conosce l’ammontare della vincita a cui avrebbe diritto nel caso in cui la sua previsione fosse corretta sin dal momento dell’acquisto. Con le opzioni tradizionali, invece, il valore del guadagno corrisposto dipende dai risultati raggiunti dal loro andamento in borsa. Quando si avvicina il momento della scadenza, le oscillazioni di valore dei beni sottesi si riflettono con ancor più forza che sulle opzioni la cui scadenza è ancora lontana nel tempo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: