5 consigli per traders principianti che possono salvare il tuo capitale

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Contents

5 consigli per fare del trading con opzioni binarie un lavoro a tempo pieno

Non sarebbe fantastico se si potesse fare del trading con opzioni binarie il tuo lavoro?
Questo ovviamente significherebbe riuscire a guadagnare abbastanza soldi e fare diventare questa attività che sembra essere per alcuni un divertimento una vera e propria attività a tempo pieno.

E’ facile lasciarsi affascinare da siti e blogs che raccontano di formule magiche per vivere di trading con opzioni binarie ma questa realtà non è comune e pochi ci riescono, i traders superstar sono pochi e si contraddistinguono da quelli “passatempo” sotto numerosi aspetti.

Guadagnare abbastanza per fare del trading il proprio lavoro significa impegnarsi a tempo pieno, perdere molto tempo studiando, provando differenti piattaforme, assets e strategie, imparare a mantenere il sangue freddo e capire quando è meglio investire e via dicendo.
Ma soprattutto il trading deve piacerti. Se manca questo elemento spesse volte trascurato si rischia di buttarsi in un mondo poco interessante che a breve ti stancherà e rischierebbe di diventare deludente e frustrante.

Seguono alcuni consigli che ti aiuteranno con il tempo a fare di questa attività una a tempo pieno senza lasciare il tuo attuale impiego ma facendo sì che il passaggio sia graduale.

Scegli un mercato con ore che non interferiscano con le tue
I brokers di opzioni binarie consentono agli operatori di lavorare con azioni, indici, valute e materie prime, potrebbe essere preferibile fare trading Forex con cui è possibile lavorare la notte e fuori da orari di ufficio.

Scegli i tempi di scadenza che ti danno tempo per gestire i tour tradings
Se da un lato le opzioni a 60 secondi e quelle veloci possono sembrare interessanti dall’altro lato per chi lavora e non ha tanto tempo da dedicare al trading l’ideale è operare su scadenza superiori, settimanali i mensili per esempio.
E’ vero che dovrai tenere sotto controllo l’andamento così da sapere come comportarti (per esempio se decidi di chiudere anticipatamente) ma dall’altro lato lascia più tempo per decidere come operare sul lungo periodo senza aggiungere ulteriore stress.

Dedica un pò di tempo in maniera sistematica al trading
Questo potrebbe non essere sempre possibile ma se si ha già un lavoro piuttosto flessibile potrebbe essere una buona idea decidere di dedicare un certo ammontare di ore al trading se non ogni giorno magari un paio di volte a settimana ma mantenendo una certa stabilità e frequenza.
Questo può anche rendere più facile l’utilizzo di tipologie di opzioni a breve scadenza.

Non cedere alla tentazione dell’auto-trading
Alcuni brokers offrono la possibilità di utilizzare sistemi di auto-trading che se in alcuni casi può essere utile è vero che non è il caso di utilizzarlo soprattutto a questo stadio. Il tuo obiettivo è cercare di rimanere coinvolto il più possibile con il trading e non investire utilizzando softwares che fanno il lavoro per te.
Se farai uso di questi softwares non riuscirai a sviluppare le doti base per diventare un trader di successo.
Scegli un broker che offre piattaforme per fare mobile trading
La maggior parte dei brokers offre ormai applicazioni per poter fare trading dal proprio smartphone, e questa è una ottima opportunità per te in quanto ti permette di poter investire e sviluppare le tue strategie senza dover essere davanti ad un computer.
Per chi lo fa di professione questa è una caratteristica che fa scegliere un broker piuttosto che un altro, perchè chiudersi in una stanza quando puoi operare da dovunque desideri?, e una opzione interessante per te che puoi cominciare a muovere i primi passi nel trading cominciando ad assaporare anche uno dei lati positivi di essere un trader professionista.

Trovare il giusto equilibrio tra due lavori a tempo pieno può essere molto difficile, e, a volte, addirittura travolgente.
Ma sul lungo termine porta i suoi benefici, all’inizio non guadagnerai quanto faresti con uno stipendio ma nel momento in cui comincerai a pagare le bollette e le spese extra con quanto guadagnato con il trading comincerai a viverlo in maniera differente ed avere molte soddisfazioni da questa attività, che a volte, viene presa un pò troppo per gioco.

Fino a quando diventa abbastanza redditizia da diventare un lavoro a tempo pieno.

Guida trading principianti

Guida al trading forex

Se sei qui probabilmente anche tu coltivi il sogno di diventare un trader, bene, noi siamo qui per dirti che il tuo sogno potrebbe facilmente diventare realtà e leggendo questa nostra guida trading vogliamo mostrarti tutto quello che devi fare per iniziare nel migliore dei modi questo nuovo percorso che ti accingi ad intraprendere.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

La strada potrebbe rivelarsi lunga e tortuosa ma in questa introduzione scoprirai che fare trading online sul mercato Forex è una possibilità alla tua portata, oggi infatti le porte del trading online non sono chiuse per nessuno, chiunque lo desideri può varcare la soglia ed entrare in un mondo incredibilmente vario è ricco di opportunità di guadagno.

Normalmente per chi si trova a muovere i primi passi in questo settore le cose tendono a sembrare parecchio complicate. Certo l’impatto iniziale tende ad essere scoraggiante ed infatti soltanto quei traders che sono in grado di superarlo potranno aspirare di avviare una vera e propria carriera nel settore degli investimenti finanziari in rete. Come forse immagini quindi qui non si parla certo di un gioco ma di un’attività seria e professionale che se lo desideri potrebbe regalarti una grande indipendenza finanziaria e la possibilità di scegliere da solo come gestire anche il tempo della tua vita.

Qui trovi una guida studiata appositamente per te, i nostri parole infatti non sono assolutamente rivolte agli esperti del settore e non vogliamo dare, quindi, nulla per scontato. I suggerimenti ed i consigli che cercheremo di fornirti nel corso di questo elaborato sono adatti a tutti gli aspiranti traders che vogliono conoscere tutti i passi da seguire per iniziare al meglio la propria carriera ed evitare gli sprechi di denaro ai quali si sottopongono molti principianti per il semplice fatto di non avere la pazienza di consultare guide come questa che noi ti proponiamo. Sul mercato Forex anche tu puoi diventare in breve tempo un vero e proprio imprenditore se sei dubbioso e pensi che non possa essere così devi sapere che l’unica cosa da fare è convincerti che anche per te sia possibile un futuro come operatore finanziario e prima lo farai prima i tuoi sogni diventeranno realtà.

Se quindi come molti altri hai la mentalità del perdente non ti resta che abbandonare questo scritto e tornare alle normali attività lavorative quotidiane che se ti interessi al trading sul Forex molto probabilmente ti risultano incredibilmente frustranti ed insoddisfacenti. Questo però non è un mondo per quelli che pensano di non potercela fare, qui soltanto chi si dimostra coraggioso e voglioso di apprendere le basi della materia che sono in definitiva molto accessibili e piuttosto semplice, avrà la possibilità di andare avanti fino al raggiungimento di una rendita mensile di una certa entità, la quale potrà essere conquistata con sempre maggiore facilità a mano a mano che la tua esperienza cresce e la tua dimestichezza con i mercati finanziari diventa come la confidenza che hai con il tuo migliore amico.

L’idea della nostra guida nasce quindi come una raccolta di dritte, opinioni e preziosi consigli che noi abbiamo maturato nel nostro lungo percorso di formazione come operatori finanziari. Abbiamo sempre svolto la nostra attività in rete, conosciamo bene quindi tutto ciò che riguarda questo settore imprenditoriale nel quale anche tu desideri entrare; nella nostra pagina trovi le istruzioni che stavi cercando, qui trovi l’armatura di cui devi dotarti prima di scendere in battaglia, una battaglia dove non combatterai per la tua vita o per la tua patria ma semplicemente per la grande libertà che soltanto investire da casa, o dovunque tu desideri, sui mercati finanziari può garantire.

TABELLA DEI MIGLIORI BROKER PER PRINCIPIANTI

Grazie alla tabella riassuntiva dei migliori broker puoi scegliere, basandoti anche sulle nostre recensioni e sulle opinioni degli altri utenti, il broker che più soddisfa le tue esigenze.

SCOPRI TUTTI I BROKER

Guida trading principianti: come cominciare?

Di cosa hai bisogno per cominciare a fare trading online? Noi crediamo che questa sia certamente la prima domanda a cui bisogna rispondere per un principiante, infatti è doveroso domandarsi quali siano gli strumenti o le capacità di cui bisogna essere in possesso per fare grandi affari sui mercati finanziari. Ma noi in questo elaborato vogliamo fare anche molto di più cercando di rispondere ad un grande numero di che sono comuni a qualsiasi principiante del trading online. Ricordi quando a scuola probabilmente i professori ti invitavano a fare domande ogni volta che ti sorgeva un dubbio circa la materia che si stava trattando?

Molti tendono a stare in silenzio per non mostrare la propria ignoranza e quindi non pongono domande, ma la verità è che le persone più intelligenti cercano risposte semplici ed immediate ad ogni dubbio che possa sorgere nella loro mente è questa la base del successo! Nel nostro percorso di traders e di redattori di contenuti di counseling per il trading, molti principianti, che magari poi sono diventati veri traders, ci hanno posto numerosissime domande, noi abbiamo raccolto qui le risposte alle domande più comuni. Ma prima di spiegarti come cominciare a fare trading, ovvero quale sia il primo passo da compiere per diventare un operatore finanziario, vogliamo darti tutte le buone motivazioni per diventare un trader!

I tanti ottimi motivi per fare trading online

Nella vita le persone sono continuamente poste davanti ad una scelta, quella che possiamo considerare fondamentale per ognuno di noi: si può scegliere di svolgere una attività autonoma oppure essere dipendenti di qualcun altro. Ambedue queste possibilità richiedono investimento del proprio tempo al fine di guadagnare del denaro che serve in definitiva per vivere.

Sebbene il lavoro dipendente sia vantaggioso perché si ha la sicurezza di avere uno stipendio fisso che arriva nelle proprie tasche mensilmente, chi lavora per conto proprio gode di numerosi vantaggi quanto ha la facoltà di scegliere, come quando e dove lavorare, questo a maggior ragione se l’attività curativa viene svolta online. Se parliamo poi di TRADING online, vi è anche la possibilità di scegliere quanto guadagnare, anche se ti sembrerà assurdo scoprirai che è veramente così!

Potresti pensare che noi siamo di parte perché facciamo il lavoro di traders ma riteniamo che i vantaggi di questa attività siano assolutamente obiettivi e poi rendertene conto anche tu. Le due tipologie di lavoratore di cui ti abbiamo parlato godono di diversi pro e contro ognuno quindi è chiamato a scegliere quale possa essere la soluzione migliore per se stesso.

Ma se da una parte essere dipendenti offre qualche garanzia in più si deve sempre pensare che purtroppo si è vincolati alle decisioni del proprio “padrone”, ma anche e soprattutto al fatto di dover lavorare necessariamente svariate ore al giorno rinunciando al tempo della propria vita che siamo certi anche tu preferiresti spendere liberamente. Sceglie di essere un professionista solitario con il trading online gode di una grande flessibilità virgola può addirittura scegliere quante ore lavorare e se farlo di mattina o di pomeriggio, ma non solo, perché in base al proprio grado di abilità ed esperienza può anche scegliere quanto guadagnare in base anche al tempo che può dedicare al trading.

Meglio un giorno da leone o 100 da pecora?

Un ulteriore vantaggio di chi intraprende la carriera del trader è costituito dal fatto che fare investimenti in rete non esclude la possibilità di continuare nel proprio lavoro tradizionale che si è portato avanti fino a questo momento. Forse non lo sapevi ma si può essere traders anche part-time ciao significa non dover rinunciare al lavoro principale dedicando anche poche ore alla settimana all’attività di investimento. Non parliamo infatti di un’attività che richiede un impegno costante è stressante si può semplicemente scegliere quando e dove lavorare nei momenti che si ritengono più opportuni. Il denaro che farà da tuo capitale di investimento buon rendere veramente molto bene il che è vantaggioso se consideriamo il fatto che non sono richieste conoscenze tecniche molto specifiche o il dispendio di energie fisiche elevate.

Tutti i traders che sono in grado di investire il denaro con razionalità possono vedere il denaro lavorare per loro e non il contrario. Sì, a questo punto alcuni potrebbero obiettare che fare investimenti mercati finanziari è rischioso, ma noi non siamo qui per negare i rischi di questa attività, ma semplicemente per indicarti la strada per limitarli al massimo. Qualsiasi attività di stampo imprenditoriale può essere considerata rischiosa a questo punto non bisogna fare altro una scelta molto semplice, ovvero se essere una pecorella in mezzo al gregge oppure fare la parte del leone e nella nostra opinione: “meglio un giorno da leone che 100 da pecora!”.

3 ragioni per iniziare a fare trading:

  • Lavora in comodità: per lavorare nel campo del trading online non devi recarti in alcun ufficio, perché la prima sede del tuo lavoro è casa tua. In questo modo si evita lo stress e le spese degli spostamenti e si evita di dover avere a che fare con clienti e persone fastidiose in grado di rovinare la giornata. Ti svegli quando ti pare e ti metti al computer con calma, magari mentre fai colazione!
  • L’effetto leva: il trading online è molto vantaggioso grazie all’effetto leva che ti permette di operare con enormi capitali senza possederli realmente, questo farà incrementare esponenzialmente i tuoi profitti.
  • Tassazione agevolata: con il trading online si possono fare incredibili profitti che poi ovviamente saranno tassati dallo stato, ma una grande fortuna è il fatto che la tassazione per questo tipo di attività è agevolata e quindi si tratta di un lavoro fiscalmente conveniente. Non è quindi da sottovalutare il fatto che si tratti di una attività con poche tasse considerando quanta gente di questi tempi chiude i battenti a causa della pressione fiscale.

Guida trading principianti: scopri il Forex

Scopri i vantaggi del forex trading

Se vuoi fare trading online la prima cosa da fare è dotarti di qualche conoscenza del mercato Forex. Sebbene saranno molto diversificati i mercati sui quali puoi trovarti ad operare il mercato Forex è certamente il più importante ed amato dai traders di tutto il mondo. Si tratta molto semplicemente del mercato valutario, ovvero quello dove si vendono e si acquistano valute estere. Forex infatti non è altro che una abbreviazione di Foreign exchange Market, se ti sei interessato al trading online sicuramente ne hai già sentito parlare e se pensi che si tratti di qualcosa di estremamente complicato sei fuori strada!

Il tuo compito infatti non è certo quello di determinare i corsi delle nazioni cambiando il valore delle monete in circolazione con i tuoi investimenti; il tuo compito è soltanto quello di speculare: tu sei un trader retail: un agente esterno che lucra sulle variazioni dei prezzi delle coppie di valute che trovi sulle piattaforme del trading online, con queste poche parole ti abbiamo spiegato la sostanza ultima del tuo ruolo. Si tratta di un ruolo molto vantaggioso come avrai modo di scoprire, un ruolo che ti liberà da qualsiasi responsabilità e che ti permette di concentrare i tuoi sforzi verso un unico scopo: quello di guadagnare più soldi possibile, nel minor tempo possibile.

Il mercato Forex nasce dall’esigenza degli scambi commerciali tra nazioni del mondo che comportano quindi il cambio di valore tra una moneta e l’altra. Da quando è stato aperto il Forex ha fatto molta strada fino a diventare oggi il mercato principale del mondo al quale partecipano milioni di persone, ma anche grandi istituti bancari, speculatori, imprese ed aziende di vario tipo, banche centrali, altri mercati ed istituzioni di vario genere. Ma da qualche tempo il trading sul Forex è cambiato perché prima era impossibile partecipare per la maggior parte delle persone, anche per il semplice fatto che ci volevano capitali enormi e conoscenze accademiche per poter sperare di fare affari sul Forex.

Oggi tutto questo è cambiato e le porte sono aperte anche a te grazie ad una rigorosa regolamentazione del settore che ha permesso che gli scambi sul Forex ed altri mercati finanziari potesse svolgersi legalmente in rete! Quindi ormai il trading Forex da attività elitaria e riservata ai grandi capitalisti si è sdoganato diventando un regno ricchissimo di possibilità da scoprire anche per tutti coloro che in passato potevano soltanto stare a guardare. Pensa che ogni giorno sul Forex vengono tradati circa 4000 miliardi di dollari, pensi che non possa esserci una fetta di torta anche per te?

I traders agiscono sui mercati finanziari acquistando e vendendo beni e titoli di diversa natura come azioni, valute, materie prime e indici. Ci sono due modi specifici per trarre profitto dalle proprie operazioni di investimento. Quando il prezzo di un bene è in un trend rialzista i traders sono chiamati ad effettuare un acquisto per poi rivendere, chiudendo la propria posizione, ad un prezzo più alto facendo entrare nelle proprie casse il differenziale tra la quota di acquisto e quella di vendita. Ma chi fa trading online può guadagnare anche sulla discesa dei prezzi. Ti sembrerà incredibile ma è proprio così, il meccanismo è infatti quello della vendita allo scoperto che permette di fare introiti anche quando le cose non girano per il meglio e le performance di un qualche bene sono negative.

Facciamo un esempio pratico

  • Guadagnare acquistando: nel trading online abbiamo detto che è possibile guadagnare in base alla salita dei prezzi, ma quanto si guadagna e come? È molto semplice. Facciamo l’esempio che tu stia operando sulle azioni della Microsoft il colosso dell’informatica. Diciamo che il prezzo di una azione della Microsoft in un dato momento equivalga a 2,50€ e tu ne acquisti un pacchetto per un valore pari a 25.000€ sapendo che le performance del titolo sono favolose ed il prezzo delle azioni salirà di parecchio. Dopo 2 giorni effettivamente il prezzo delle azioni sale a 2,60€, a quel punto rivendendo il tuo pacchetto azionario a prezzo maggiorato ossia a 26.000€ hai ottenuto un guadagno di 1000€, da una singola operazione di trading che può durare ad esempio una giornata o alcuni giorni.
  • Guadagnare vendendo: grazie al meccanismo della vendita allo scoperto puoi anche vendere per poi riacquistare un bene che da principio non possedevi, ci spieghiamo. Se sei al corrente del fatto che il prezzo delle azioni Microsoft calerà a breve ma non le possiedi puoi sempre fartele prestare all’attuale quota di mercato per poi rivenderle ad un prezzo più basso guadagnando dalla differenza. La vendita allo scoperto quindi ti permette di guadagnare da qualcosa che non possiedi perché non l’hai mai acquistata.

Guida trading principianti: come funziona online?

Per come abbiamo descritto questi meccanismi la cosa potrebbe sembrarti terribilmente complicata, ma non è così. Tu ti troverai ad operare su delle semplici piattaforme per il trading create in maniera intuitiva e pronte per essere utilizzate anche da un principiante che non è certo in possesso di una laurea in economia e commercio. Sulla piattaforma hai a tua disposizione un gran numero di strumenti per investire su 5 mercati principali come dicevamo:

  • Forex: il mercato delle valute estere dove queste vengono negoziate in coppie come nel caso di EUR/USD che rappresenta l’andamento dell’euro rispetto al dollaro americano. Il Forex è il mercato più utilizzato al mondo ed è sempre molto liquido e volatile garantendoti continuamente buone possibilità per l’investimento del tuo denaro.
  • Materie prime: tra le materie prime che puoi trovare disponibili sulle piattaforme per il trading online ci sono le principali risorse del pianeta come ad esempio il Petrolio, l’oro o l’argento, quindi parliamo di beni legati all’economia mondiale che sono sempre protagonisti perché relativi ai settori dell’energia o dei metalli preziosi, ma esistono quotazioni sui mercati anche per beni di consumo importanti come il Caffè, lo Zucchero o il Cotone!
  • Mercato azionario: questo mercato disponibile sulle piattaforme di trading si sostanzia delle maggiori aziende quotate in borsa. Parliamo ad esempio della Microsoft che abbiamo menzionato negli esempi precedenti, ma potresti pensare di investire anche sulle performance della Apple l’azienda produttrice dei famosissimi smartphone, ma poi ti accorgerai di quante occasioni ci sono e della incredibile varietà che hai a disposizione investendo i tuoi capitali nell’azionario.
  • Mercato degli indici: gli indici rappresentano un concetto leggermente più complicato perché hanno delle sigle che sembrano incomprensibili come FTSE MIB o DAX, ma in realtà non sono altro che insiemi di azioni o panieri azionari, quindi il prezzo di un indice non dipende altro che dalle performance delle aziende che ne fatto parte. Se ad esempio Apple e Microsoft fossero quotate nello stesso indice, il prezzo di quest’ultimo dovrebbe rispecchiare l’andamento delle due aziende messo insieme. Gli indici sono molto interessanti e su di essi è possibile operare con profitto anche per un principiante data la prevedibilità dei movimenti dei loro prezzi.
  • Mercato delle criptovalute. Il 2020 è stato l’anno più importante per asset digitali come Bitcoin, Ethereum e molti altri. I prezzi raggiunti, infatti, sono stati tra i più interessanti per un investimento online. Molti, i broker che hanno rinnovato anche la loro offerta online per offrire una soluzione completa con tutte le migliori criptovalute per un investimento online.

Tutti i mercati che qui abbiamo elencato con i vari beni e titoli sono disponibili sulle piattaforme di negoziazione, a volte puoi trovare anche più di 300 beni differenti, ognuno è stato selezionato con cura per essere un mercato proficuo e vantaggioso dove effettuare investimenti. Per ogni bene sulle piattaforme di trading puoi osservare l’andamento del prezzo grazie a dei grafici che mostrano le quotazioni così come sono cambiate in un dato arco di tempo che puoi anche cambiare per farti una idea del passato e poi operare e fare stime su quello che potrà essere il futuro. Osservando i grafici puoi basare i tuoi investimenti sui dati che hai direttamente sotto gli occhi. Sui grafici devi trovare le nuove tendenze dei mercati e semplicemente:

  • Devi fare un acquisto, quando pensi che il prezzo possa continuare a salire per un certo periodo di tempo.
  • Devi fare una vendita, quando pensi che il prezzo possa scendere per un certo periodo di tempo.

L’attività del trading speculativo online si sostanzia in questo, niente di più niente di meno. In base al capitale che hai investito ed alla durata del movimento del prezzo al rialzo o al ribasso tu puoi guadagnare una certa somma di denaro, chiudendo la posizione che hai aperto a mercato non appena sei soddisfatto oppure non appena hai il sentore che il mercato possa cambiare direzione rispetto a quella in cui si era mosso fino a quel momento. Per fare le tue stime e capire in quale direzione possa muoversi il mercato devi fare due tipi di analisi differenti che possono combinarsi oppure essere utilizzate singolarmente:

  • Analisi tecnica: i traders per capire quali tendenze siano presenti in un certo momento sui mercati finanziari fanno analisi tecnica. L’analisi tecnica si effettua studiando i grafici di trading proposti per ogni bene e mercato che abbiamo menzionato sopra, presenti sulle piattaforme di trading online. Studiando il passato dell’andamento del prezzo è possibile stimare quale potrebbe essere il futuro andamento e quindi immettersi al mercato sempre al momento giusto e con la giusta cognizione di causa per sapere anche quando sarà il momento di uscirne. I traders effettuano analisi tramite alcuni strumenti che sono indicatori grafici e tecnici i quali con grande precisione aiutano a capire quali saranno le future tendenze dei mercati finanziari. Gli indicatori grafici e tecnici sono in grado di farti individuare con precisione il momento migliore per fare una entrata a mercato per restare in ballo il più a lungo possibile massimizzando i profitti. In seguito gli indicatori possono anche suggerirti quando è il momento di abbandonare il mercato e scegliere di uscire per non intaccare i guadagni ottenuti. Sull’analisi tecnica si basano numerose strategie di trading semplici da usare dove vengono forniti precisi segnali per entrare ed uscire dal mercato, questi segnali operativi non sono efficaci in ogni occasione, ma lo sono nella maggior parte dei casi, in questo modo i traders sanno di poter contare di guadagni sul lungo termine operativo. Fare analisi tecnica aiuta soprattutto i traders che amano guadagni giornalieri e settimanali, mentre chi fa analisi fondamentale predilige approcci differenti.
  • Analisi fondamentale: questa seconda tipologia di analisi è stata per lungo tempo in conflitto con l’analisi tecnica perché parte da un punto di vista differente e si basa su una tecnica alquanto diversificata. Gli analisti fondamentali non studiano i grafici o per lo meno non lo fanno allo stesso modo dei tecnici, essi prendono in considerazione i vari strumenti finanziari e studiano tutti quei fattori esterni che possono andare a modificarne il prezzo. L’analisi fondamentale si basa sui bilanci e sulle previsioni circa le performance di un bene o di una azienda sui mercati in base a ciò che accade ed al sentiment che questi accadimenti generano negli attori del mercato. I fondamentalisti quindi sono continuamente attenti nel monitorare tutte le notizie che riguardano i mercati di loro interesse per registrare in anticipo gli effetti che certamente avranno nell’andamento del prezzo di un certo bene sui mercati. Se ad esempio Apple lancia un nuovo prodotto sul mercato e si scopre che esso è difettato, le stime per il valore delle azioni Apple caleranno nettamente perché i consumatori di prodotti Apple perderanno fiducia nel marchio. Ma questo è solo un esempio dei tanti fattori che possono andare a modificare i prezzi dei beni e di come quindi per i fondamentalisti spesso sia un gioco da ragazzi andare a piazzare un trade vincente su alcuni sottostanti.

[ ATTENZIONE ] PER OTTENERE RISULTATI HAI BISOGNO DI SEGUIRE DELLE STRATEGIE DI TRADING, ABBIAMO PREPARATO PER TE LE MIGLIORI STRATEGIE DI TRADING, FACILI DA SEGUIRE E SPIEGATE PASSO PASSO,

Per accedere gratis a tutte le strategie clicca su: Strategie Forex

Guida trading: quello che serve per iniziare

Come abbiamo detto il trading online oggi è aperto a tutti specialmente ai piccoli investitori. Se hai a disposizione migliaia di euro per investire ben venga, puoi fare da subito profitti considerevoli ed essere protagonista, se invece puoi contare su un capitale più piccolo e discreto semplicemente impiegherai più tempo a fare grandi numeri. Moltissimi traders che poi hanno fatto del trading una professione sono partiti anche solo da un capitale di 100€, con questa somma diventa fondamentale gestire bene il denaro e cercare di non correre mai rischi inutili, ma grazie al sistema della leva finanziaria i guadagni potrebbero già essere interessanti.

Per iniziare a fare trading devi depositare questa somma presso uno dei broker che sono disponibili online, ovvero gli intermediari tra te ed i mercati. Loro ti offrono condizioni vantaggiose e possono permetterti di aprire conti adatti ai principianti con tutto il supporto e l’aiuto necessario per iniziare. Molti broker ti offrono la possibilità di fare un deposito minimo proprio a partire dai 100€ di cui parlavamo prima. In genere con una somma di 100€ si possono aprire conti standard ma comunque molto vantaggiosi senza contare che il broker poi ti concede sempre dei bonus e degli incentivi, si tratta di soldi in più in regalo che vanno subito ad aggiungersi al tuo deposito iniziale aumentando le possibilità a tua disposizione.

Sono proprio i broker a fornirti la piattaforma per effettuare investimenti cui facevamo cenno prima. Si tratta di software specializzati ed anche molto professionali, ma allo stesso tempo semplici da usare per fare in modo che anche chi non abbia mai fatto nemmeno un investimento on line sia in grado di operare senza problemi e senza intoppi. Basta infatti schiacciare solo alcuni pulsanti bene in vista per fare ingresso a mercato ed aprire le tue posizioni, inoltre le piattaforme sono molto ben funzionanti e quasi mai soggette a blocchi a patto che tu abbia una connessione ad internet sicura e stabile. Sui software inoltre sono sempre presenti diversi tipi di ordini che servono come ulteriori funzioni atte alla gestione consapevole degli ordini di trading, ad esempio è possibile impostare l’uscita automatica dalla posizione sia quando si è raggiunta una certa soglia di profitti sia quando si è raggiunta una certa quota di perdite.

Come abbiamo detto inoltre sarà proprio sulle piattaforme di trading e sui loro grafici che si possono fare analisi di ogni genere, negli appositi menù infatti sono presenti gli strumenti di analisi e gli indicatori tecnici che ti permettono di studiare il mercato e capire i momenti migliori per entrarne ed uscirne. I broker molto spesso offrono anche un calendario economico con gli avvenimenti principali che saranno in grado di influenzare l’andamento dei prezzi, in modo tale che tu possa essere sempre aggiornato e consapevole di quello che accade mentre scegli di operare, si tratta certamente del modo migliore per evitare di agire casualmente ed avere la situazione sotto controllo con costanza.

La leva finanziaria

Se ti stai domandando come è possibile fare tanti guadagni anche solo con capitali di poche centinaia di euro poi devi sapere che questo è possibile grazie al fantastico meccanismo della leva finanziaria. Con la leva sarà il broker ad intervenire ed a “prestarti” un capitale maggiorato rispetto a quello reale che tu hai depositato sul tuo conto. I broker molto spesso offrono una leva che va da 1:50 fino ad 1:400. Ciò significa che con un capitale di 100€ se investi operando in base ad una leva di 1:100 è come se stessi utilizzando un capitale di 10.000€!

Questo ti aiuta ad incrementare enormemente i profitti, ma ciò non significa che devi chiedere un accordo al broker oppure che dopo questo prestito tu debba degli interessi all’intermediario. Tutto accade in automatico semplicemente utilizzando la piattaforma, utilizzare la leva è gratuito ed aperto a tutti ed inoltre puoi scegliere tu direttamente l’ammontare di leva che ritieni opportuno per le tue operazioni, l’unica raccomandazione riguarda la cautela nella scelta della quantità di leva da adottare perché usando una leva troppo elevata i guadagni saranno sbalorditivi, ma anche le perdite saranno proporzionate e quindi gravose qualora si verificassero.

Ti sarà chiaro quindi che all’aumentare del tuo capitale possono aumentare anche i profitti che puoi incamerare. La leva finanziaria utilizzata con la dovuta accortezza rappresenta un vantaggio indiscutibile per tutti coloro che fanno trading online, il problema semmai è la gestione del rischio sul capitale personale. Ricorda di non investire molto nelle operazioni che intraprendi ma soprattutto di non investire mai più del 5% del capitale totale che hai a disposizione in un solo trade, dopo una perdita del 5% chiudi l’operazione ed iniziane un’altra che ti consenta di recuperare quella che hai chiuso in negativo.

Se in una giornata dovessi subire un 30% di perdite totali in diverse operazioni chiudi la piattaforma e rimanda al giorno successivo, perché una perdita del 30% in un giorno solo è il massimo che puoi permetterti. Se sei un principiante ricorda che la leva non deve mai essere superiore ad 1:100 che rappresenta già un buon livello con ampi margini di profitto, una leva di 1:50 è la più indicata.

Guida trading principianti: l’aspetto psicologico

Davanti alle potenzialità del trading in termini di guadagni si diventa come bambini dagli occhi luccicanti che fissano i loro giocattoli preferiti e chiedono alla mamma di acquistarli. Il trading online può garantire profitti incredibili e nessun trader può negare di avere fantasticato a lungo sui suoi obiettivi di profitto e le cose meravigliose che avrebbe potuto comprarsi con il ricavato delle proprie operazioni. Il trading dopo il periodo iniziale di pratica è una attività che potrebbe anche risultare semplice. Il “trucco” è trovare un buon metodo ed una strategia vincente ed applicarla a ripetizione, ma non si possono ignorare gli aspetti psicologici legati al trading.

Molto spesso accade che anche principianti abbiano la capacità di accumulare buone ricchezze fin dai primi mesi di guadagno, questo a volte porta l’operatore a sottovalutare i rischi del mercato ed il fatto che comunque questa attività richiede grande attenzione ed impegno. Il risultato di ritenere di non poter subire perdite e che tutto ormai sia scontato è che prima o poi si finisce per subire una forte smentita ed il primo a risentirne sarà direttamente il tuo capitale. Molti vanno fuori strada e tendono a distrarsi, seguendo il continuo movimento dei prezzi si tende a pensare che il mercato prima o poi torni nella direzione sperata invertendo il corso di una operazione negativa, ma nella maggior parte dei casi ciò non accade e bisogna quindi avere il coraggio di chiudere le operazioni negative non appena queste si palesano. Saranno moltissime le occasioni di rifarsi in condizioni di mercato più favorevoli!

Sui mercati molto spesso non accade quello che ci si aspetta, ma la tua mente farà quasi sempre di tutto per non accettare che sia così e passare oltre, si tende ad interpretare male ciò che si vede perché non si vuole accettare la verità. Bisogna quindi imparare a giudicare le situazioni con obiettività e mantenere sempre una freddezza mentale che consente di farlo. Nei momenti in cui questa freddezza viene meno è meglio non operare, come abbiamo detto i mercati saranno sempre ricchi di occasioni, ma bisogna cercare di sfruttarle quando esse realmente si presentano. Chiudere 10 operazioni in negativo del 5%, per poi incassare dall’unico trade positivo della settimana il 110% è quello che accade alla maggior parte dei traders, non preoccuparti se dovesse accadere anche a te!

Guida trading principianti: migliori broker per iniziare

Ora che hai compreso ciò che ti serve per iniziare una brillante carriera nel mondo del trading online sul Forex è il momento di presentarti i broker perfetti per iniziare la tua avventura. Scegliere bene il broker con cui operare non è un fattore da sottovalutare, il tuo successo infatti dipenderà pesantemente da questa scelta, ma non temere perché noi abbiamo selezionato accuratamente per te 5 broker di sicura affidabilità che sapranno sostenerti ed aiutarti sotto tutti i punti di vista anche se sei un principiante e pensi di non poter sostenere la sfida iniziale del trading online. Tutti i broker che ti proponiamo sono legali ed autorizzati ed offrono servizi mediamente migliori e più convenienti rispetto a tutti gli altri presenti in rete, quindi non devi fare altro che scegliere quello che più ti interessa ed iniziare a guadagnare!

Broker Trade.com

Cominciamo proponendoti Trade.com un broker giovane nel settore del trading sui CFD e interessante per iniziare una esperienza di trading completa e professionale con un account di pratica (gratuito e senza primo deposito) o con un account reale (e un primo deposito di soli 100 euro).

Trade.com è un broker di trading in CFD regolamentato Cysec e che adotta una efficiente politica in tre fasi per la crescita nel tempo dei suoi trader, puntando sia a favorirne subito una pratica reale con un account di prova gratuito e con un capitale virtuale di 10000 euro e sia a favorirne la migliore formazione con un centro formativo tra i più completi del settore. Ricordiamo, inoltre, che il broker si presenta anche come uno dei più convenienti, perché offre un account reale con un deposito minimo di soli 100€! Ma vediamo cosa è disponibile sulla piattaforma Webtrader, la piattaforma di trading disponibile direttamente online e senza alcun download o installazione:

  • Analisi tecnica: Trade.com, presenta ottimi strumenti di analisi tecnica che come ricordavamo in precedenza sono fondamentali per fare analisi e studiare i movimenti dei prezzi sui grafici. Applicando una strategia che si basa su indicatori tecnici puoi riuscire a trovare i momenti maggiormente propizi per entrare a mercato massimizzando le possibilità di uscirne in un secondo momento con un guadagno soddisfacente per le tue tasche. I mercati possono essere un luogo impervio ed imprevedibile, ma non se si sceglie di studiarlo con gli strumenti di analisi tecnica di Trade.com che sono semplici da usare e da leggere. Inoltre, possono essere anche testati in una modalità parallela con un account demo gratuito del tutto uguale alla piattaforma webtrader in modalità reale.
  • Grafici in tempo reale: disporre di grafici in tempo reale è un fattore importantissimo ed ogni broker dovrebbe offrire questo tipo di rappresentazione dei prezzi. I grafici in tempo reale vengono aggiornati in ogni istante e seguono alla perfezione le reali quotazioni dei beni che ti interessa per investire. Oltre a permetterti di operare in maniera affidabile avere a disposizione grafici in tempo reale ti permette di non essere truffato dal broker perché in pratica parliamo di grafici che non possono essere modificati per fare andare il prezzo nella direzione opposta a quella in cui hai investito, in sostanza per truffarti. Su Trade.com, inoltre, parliamo di quotazioni reali presenti sulla piattaforma webtrader, il che offre le migliori condizioni per condurre delle analisi grafiche in tempo reale sugli oltre 2000 asset presenti sulla piattaforma webtrader.
  • Calendario economico: Su Trade.com è fornito anche un pratico calendario economico che rappresenta uno strumento utile per qualsiasi trader per visionare le più importanti notizie economiche sugli oltre 2000 asset da poter selezionare sulla piattaforma webtrader. Inoltre, le analisi macro sul calendario economico potranno essere gestite in modo efficace grazie ad ulteriori utility per le analisi di mercato presenti sul broker come un blog con pubblicazioni periodiche sulle news più importanti della settimana e una videorecensione gratuita e quotidiana sugli asset di tendenza.

Infine Trade.com offre anche la possibilità di investire online sui contratti per differenza, con la piattaforma Metatrader 4, con un download semplice e gratuito da poter eseguire in pochi passi (disponibile anche in versione mobile) e un utile videotutorial in esclusiva per tutti i nuovi iscritti sul come utilizzare una delle piattaforme di trading più importanti del nostro settore.

Come registrarsi sul broker Trade.com e iniziare a fare trading forex

Broker Markets.com

Markets.com è un altro pilastro del settore del trading online, una garanzia per i traders sotto molti punti di vista. Tanto per cominciare bisogna dire come il broker si sia impegnato molto e per questo è stato premiato svariate volte ad esempio con il premio “Best customer service” ovvero il premio per il miglior servizio clienti! In genere si tende a pensare che il broker debba semplicemente piazzare gli ordini a mercato per i suoi clienti, ma il suo ruolo in realtà non si esaurisce a questo e lo dimostra proprio un broker come Markets.com che offre anche molto altro come bonus di benvenuto vantaggiosi ed un deposito minimo per iniziare e diventare veri traders che si attesta a soli 100€. Ecco i vantaggi nella scelta di Markets.com per iniziare a fare trading online:

  • Nessuna commissione sul trading: il trading con Markets.com è vantaggioso anche perché ti fa risparmiare. I costi di trading che in generale nel settore sono bassi, con questo broker diventano irrisori perché esso non chiede di pagare per aprire e chiudere posizioni, il solo costo contemplato è lo spread e si tratta di pochi centesimi che non andranno a gravare particolarmente sul tuo saldo.
  • Broker tecnologico:com si impegna molto per restare al passo con i tempi e cerca di implementare continuamente tutte le nuove scoperte tra i suoi servizi. Come anche altri broker di cui parliamo qui ad esempio con Markets.com è diventato possibile fare trading mobile con le app dedicate agli smartphone e tablet che ti fanno fare investimenti proprio come se fossi a casa sulla tua postazione abituale. La piattaforma poi è WebBased e dispone di tutti i comfort che possono aiutarti a migliorare le prestazioni ed avere il pieno controllo sugli investimenti.
  • Didattica: tra le tante risorse gratuite dedicate ai principianti vi è poi un centro dedicato alla didattica dove puoi imparare le basi del trading e farle tue nel minor tempo possibile, il broker organizza molte iniziative volte a migliorare le capacità dei suoi clienti per renderli sempre più vincenti e consapevoli dato che un cliente soddisfatto e che fa profitti renderà sempre più importante il broker stesso!

Broker Plus500

Più di 1 milione di persone hanno scelto Plus500 come proprio intermediario di fiducia e lo utilizzano quotidianamente per i loro investimenti, se non fosse un broker di qualità dubitiamo che tutte queste persone lo avrebbero scelto! Si tratta di un broker nato nel 2008 insieme ai venti di crisi che hanno sconvolto le economie occidentali, ma grazie al suo impegno da quel tempo ha aiutato moltissime persone a costruirsi un’indipendenza economica grazie alle loro forze ed alla possibilità offerta di investire sui mercati finanziari con strumenti all’avanguardia e di alto livello professionale. Plus500 è un broker regolamentato dai maggiori organismi di controllo che ti permette di negoziare sui principali mercati mondiali in maniera semplice ed efficace comprese le criptovalute. Ecco cosa offre di speciale ai suoi clienti:

  • Massimo controllo dei rischi: con Plus500 puoi essere continuamente padrone delle tue iniziative imprenditoriali perché esso ti offre tutta una serie di strumenti per risparmiare e gestire al meglio le operazioni di investimento. Anche nelle condizioni più imprevedibili di mercato puoi tenere sotto controllo la situazione, ad esempio esiste un servizio di avviso del raggiungimento di determinate quote di prezzo significative che possono mettere a repentaglio la tua posizione in modo tale che ricevuta la notifica tu possa scegliere se continuare oppure uscire dal mercato. Si possono ricevere notifiche a certe quote di prezzo che ti interessano anche per essere sicuro di entrare a mercato quando le condizioni invece sono favorevoli!
  • Piattaforma eccellente: la piattaforma di trading di Plus500 è un prodotto all’altezza delle aspettative che ti offre la possibilità di negoziare su più di 1000 beni differenti, si tratta realmente di una enormità e ciò rende impossibile la carenza di situazioni favorevoli per piazzare un trade, perché su tutti questi mercati una buona occasione capita sempre e comunque. La piattaforma è disponibile in rete oppure in formato scaricabile, ti basta scegliere l’opzione che preferisci ed ambedue le versioni del software sono all’altezza e sapranno soddisfarti.
  • Conto demo gratuito: la piattaforma di Plus500 è disponibile anche in versione dimostrativa ed illimitata in pratica quindi hai la possibilità di fare moltissime operazioni e provare tutte le funzioni della piattaforma senza subire realmente delle perdite. Per fare trading con denaro reale devi effettuare un deposito, ma fino a quel momento puoi allenarti con il conto demo al riparo da ogni rischio che normalmente potresti correre. Il conto demo è disponibile in via del tutto gratuita fin dal momento dell’iscrizione, un’occasione da non perdere assolutamente.

Perchè aprire un nuovo conto su Plus500?

* Plus500 è un broker CFD – il tuo capitale è a rischio

Broker eToro

Sei un amante dei social network? Perfetto, eToro allora potrebbe essere il broker che stai cercando! Si tratta infatti del primo intermediario al mondo che ha deciso di portare il mondo del trading in quello social rendendo gli investimenti più interattivi ed interconnessi che mai. Facendo parte di eToro scegli di partecipare ad una community molto attiva e disponibile dove le persone hanno un profilo proprio come accade sui social network più importanti. Ogni trader è libero di domandare ad altri traders sulle sue strategie e tecniche di trading, ogni trader può consultare le statistiche ed i risultati ottenuti dagli altri, ma non solo è addirittura possibile copiare perfettamente le operazioni che fanno gli altri. Ecco i vantaggi di eToro:

  • Una incredibile piattaforma: la piattaforma per il trading di eToro sembra proprio un vero social network. In principio le due cose erano separate ma la nuova WebTrader di eToro ti offre accesso diretto ai mercati finanziari mentre ti confronti con gli altri traders! Su WebTrader trovi una miriade di beni su cui investire con un gran numero di notizie ed informazioni su di essi ed ovviamente i grafici di prezzo con gli strumenti per fare una analisi precisa e dettagliata della situazione. Puoi salvare i beni che preferisci nei preferiti per consultarli velocemente e puoi vedere un portfolio delle tue operazioni con le quotazioni ed il saldo per ciascuna di esse aggiornato in tempo reale. Mentre fai trading poi puoi parlare con gli altri utenti e chiedere loro delle dritte ed informazioni utili per rendere vincenti i tuoi trades.
  • Copytrader: accenniamo qui anche alla possibilità di copiare le operazioni degli altri utenti. Su eToro si può diventare guru e guadagnare per farsi copiare le operazioni dagli altri, puoi diventare un guru anche tu ma soltanto se sei bravo sarai copiato dagli altri utenti. Il sistema ti permette di calcare alla perfezione le orme anche dei traders più bravi e vincenti puoi seguire qualsiasi guru anche quelli che guadagnano moltissimo annualmente e fare profitti a dismisura insieme a loro decidendo quanto investire e quali operazioni copiare nel modo che preferisci. Puoi consultare lo storico delle operazioni e la propensione al rischio di ogni trader che ti interessa per essere certo che sia un operatore capace e che sappia fare trading come si deve.
  • eToro copyfunds. Uno degli esclusivi servizi del broker eToro per copiare portafogli di investimenti in un unico fondo e diversificare il rischio online. Per maggiori informazioni, puoi consultare la nostra guida dal nome:Recensione eToro copyfund, nuovi fondi di investimento etoro in social trading.
  • I bonus di eToro: il broker eToro offre infine numerosi bonus interessanti. Oltre al classico bonus di benvenuto per tutti i clienti è presente il bonus porta un amico che ti permette di guadagnare semplicemente facendo iscrivere i tuoi amici ad eToro e si tratta di ben 100€ per ogni persona che porterai ad iscriversi e fare un deposito!

Come registrarsi sul broker eToro e provare l’esclusivo servizio del social trading

Broker Avatrade

Infine vogliamo parlarti di Avatrade, il quinto ed ultimo broker che in base alle nostre opinioni e quelle degli utenti offre servizi sbalorditivi per fare trading online ed ottenere concreti guadagni da esso. L’offerta di Avatrade potrebbe fare al caso tua specialmente se sei un principiante, vediamo perché:

  • Broker sicuro ed affidabile: questi due aggettivi non sono stati scelti casualmente perché per un trader sono il massimo. La sicurezza e l’affidabilità sono la base per qualsiasi contrattazione seria e lucrativa e quando parliamo di un broker del calibro di Avatrade si tratta degli aspetti ai quali esso tiene maggiormente per avere una clientela soddisfatta e sicura di operare nella legalità. Tutti i tuoi dati personali e quelli relativi alle transazioni di denaro saranno protetti da moderni sistemi di sicurezza che ne garantiscono l’impenetrabilità.
  • Bonus e promozioni convenienti: in base al deposito iniziale che si va ad effettuare presso il broker, Avatrade riconoscerà a ciascun nuovo cliente una somma di denaro in regalo proporzionata. I bonus sono eccezionali ed arrivano sempre a toccare come minimo il 50% del deposito iniziale in questo modo si possono avere molti più soldi a disposizione fin da subito per tradare.
  • Didattica del trading: esistono diversi tipi di conto per ogni tipo di utente che offrono l’accesso agli svariati servizi di Avatrade compresa la corposa offerta didattica del broker volta alla formazione dei meno esperti che in questo modo possono avere successo fin dalle prime operazioni di trading che andranno ad effettuare. Ad esempio esistono i Webinar che sono dei corsi dal vivo per gli utenti che hanno anche domande da fare in prima persona agli esperti del settore, ma l’offerta non finisce qui con i video corsi ed gli ebook di trading online che contengono le nozioni principali del settore.

Come aprire un nuovo conto per il trading forex su Avatrade

Conclusioni

Il trading online è una possibilità concreta per rivoluzionare la tua vita ma come hai visto si tratta di una attività da prendere sul serio e con il giusto impegno. Grazie ai broker che ti abbiamo proposto puoi avere un’esperienza completa e sicura sotto tutti i punti di vista, tutto quello che devi fare è rivolgerti a loro e sfruttare tutto quello che hanno da offrire al massimo. Il trading online è un mondo ricco di possibilità devi solo avere il coraggio di investire su te stesso e sulle tue risorse, investendo sui mercati finanziari per aspirare a diventare un asso del trading e creare la tua personale rendita mensile!

Trading Online, Cos’è e Come Funziona: Come Investire al Meglio Senza Fregature

Il trading online è uno di quegli argomenti che spaccano in due l’opinione pubblica: qualcuno lo pratica e deve alla sua esistenza il fatto di avere un lavoro, altri lo odiano e sono persino pronti ad additarlo come truffa. In questa guida voglio approfondire questo tema così dibattuto per rispondere a quelle domande che, se ti stai informando sul mondo della speculazione, sicuramente ti interesseranno.

  • Il trading online è una truffa?
  • Si può davvero guadagnare con il trading? Conviene cimentarsi in questa attività?
  • Gli strumenti derivati negoziati online si possono considerare investimenti o sono una scommessa?
  • Le recensioni che trovo online sono serie? Quali sono le opinioni degli esperti?

Ti anticipo che il vero punto nodale della questione è uno solo: la risposta non è universale, ma dipende da te. Dipende da come affronti questo mondo e dagli strumenti di cui ti avvali.

Questa guida è la migliore che sia stata mai scritta in lingua italiana perché ha un obiettivo preciso e sincero: cercare di raccontarti tutta la verità. Prenditi il tempo che ritieni necessario per leggere e, se non dovesse esserti chiaro qualcosa, scrivimelo pure nei commenti perché procederò ad aggiornamenti periodici e puntuali del contenuto.

In Questo Articolo Si Parla di:

Cos’è il trading online

Se hai soltanto sentito parlare di trading online ma non hai ben compreso di che cosa si tratti, è molto semplice. Ci sono dei servizi, i broker, che ti consentono di utilizzare le loro piattaforme per giocare in Borsa da casa. In questo modo potrai speculare su azioni, valute, materie prime ed altro ancora con delle commissioni minime, ben più basse di quelle che troveresti in banca; tutto quello che ti serve sono un computer, oppure uno smartphone o tablet, ed una connessione internet.

Il vantaggio è la possibilità di guadagnare soldi, lo svantaggio è la possibilità di perderli.

Ecco perché l’opinione pubblica è così divisa.

Perché vuoi fare trading?

Scusami per l’invadenza, il mio scopo in questo articolo è quello di farti ragionare: perché ti interessi al trading? Qual è la tua strategia di investimento e, più in generale, di vita?

Se la risposta è “Perché voglio avere più soldi senza sbattermi più di tanto” sei sulla strada sbagliata perché:

  • Sei il polletto ideale da spennare per i broker che operano in regime di truffa o semi truffa (lo vediamo tra poco);
  • Non hai alcuna possibilità perché ti stai approcciando ad un’attività complessa dove operano esperti che la svolgono professionalmente;
  • Non hai il giusto atteggiamento mentale per intraprendere qualsiasi progetto perché “Gratis e senza sbattimento” sono cose che esistono soltanto nelle letterine che puoi spedire a Babbo Natale.

Se, invece, la risposta è che vuoi far fruttare di più i soldi che magari già investi in altri modi, ti invito a guardare questo video in cui affronto il problema della distinzione tra strumento e strategia:

Nella mia strategia personale il trading ha un ruolo marginale, credo di dedicare annualmente meno dell’1% dei miei soldi. Io investo in maniera differente, quello che faccio è pubblico e lo trovi qui. Il mio modo di agire e di pensare, inoltre, fa parte del corso per investire “100 Mila Euro sul Conto” in cui approfondisco gli aspetti a mio parere essenziali per una corretta gestione dei propri soldi.

Fatta questa premessa, possiamo continuare con questa incredibile guida al trading.

Il trading online è una truffa?

Dobbiamo distinguere tre casi che esistono tutti e tre nel mondo del trading:

  • Truffa;
  • Mezza truffa legalizzata;
  • Piena legittimità.

Esatto, esistono tutte e tre queste cose e l’unico modo per venirne a capo è capire quando si ha a che fare con una truffa e quando invece no.

Le truffe complete

La prima categoria si riconosce subito. Si riferisce a tutti quei broker e tutte quelle attività che ti possono venire proposte legate in qualche modo al mondo del trading che non hanno ottenuto la regolare licenza per agire come intermediario finanziario. In Europa, questa licenza può essere ottenuta in qualsiasi Stato dello Spazio Economico Europeo; dopo aver ottenuto la licenza, per operare in Italia, è ulteriormente necessaria l’autorizzazione della Consob.

Qualsiasi forma di attività legata al mondo del trading che non abbia ricevuto l’autorizzazione della Consob ad operare in Italia rischia di essere una truffa. Non ti fidare. Puoi consultare online in ogni momento l’albo delle autorizzazioni Consob. Con questo non intendo dire che tutte le imprese di investimento non autorizzate siano delle truffe, perché è chiaro che esistano anche dei servizi seri che semplicemente non intendono rivolgersi al mercato italiano. Dal momento in cui ci sono molte imprese che operano con legittimità in Europa, tuttavia, scegli la strada sicura e rivolgiti ad una di queste.

Solitamente le truffe nel mondo del trading sono di due tipi: quelle che hanno a che fare con il risparmio gestito e quelle che hanno a che fare con broker inesistenti pronti a sparire dopo che hai depositato il tuo denaro sul conto aperto presso la loro piattaforma. Per evitare queste due truffe:

  • Sceglie sempre e solo servizi autorizzati Consob;
  • Non fidarti di nessuno che ti promette rendimenti esorbitanti sul tuo capitale anche con piccoli depositi. Soprattutto, non fidarti di nessuno che ti prometta di guadagnare cifre o percentuali fisse grazie al trading online (fatto per conto tuo o tramite risparmio gestito), perché nessuno è in grado di sapere in anticipo quanto guadagnerà con il trading in un certo periodo;
  • Prima di muovere un passo, controlla sempre le recensioni che puoi trovare su Google o su TrustPilot.

Le truffe legalizzate

Ci sono alcuni broker che riescono ad offrire servizi di trading nel pieno rispetto della legge. Servizi che, però, non sono affatto raccomandabili e possono farti perdere molti soldi. Solitamente poi il legislatore europeo interviene in ritardo per mettere un freno alla cosa, quando ormai decine di migliaia di investitori hanno perso denaro. Eccoti due esempi:

  • Le opzioni binarie sono state legali fino a non molto tempo fa. Non avevano nessun fondamento scientifico o finanziario, semplicemente erano una scommessa mascherata da investimento. Sono stati necessari miliardi di euro persi dai risparmiatori prima che qualcuno si accorgesse del problema e ponesse un freno alla frenesia delle opzioni binarie;
  • Fino a metà del 2020 i broker potevano offrire livelli esorbitanti di leva finanziaria. Con 100 euro di capitale ti veniva offerta la possibilità di aprire posizioni da 40.000 euro, spacciandolo per un modo con cui iniziare a fare trading in maniera importante anche con pochi soldi. La verità è che, dal momento in cui il tuo saldo era di soli 100 euro, un piccolo movimento dello 0,25% nella direzione sbagliata avrebbe azzerato il tuo saldo. Anche qui il legislatore europeo è intervenuto con le normative ESMA dopo circa 15 anni di indisturbato utilizzo di questa pratica da parte dei broker. Ad oggi la leva finanziaria esiste ancora nel trading online, come è giusto che sia, ma con dei moltiplicatori decine di volte inferiori.

Per anni le opzioni binarie e le leve finanziarie esorbitanti sono state legali, ma erano palesemente delle truffe legalizzate. Oggi, comunque, rimangono aperte delle questioni altrettanto importanti su cui spero che si interverrà in futuro. In particolare, esistono dei broker molto famosi e sponsorizzati che si comportano da market maker e fingono una trasparenza inesistente.

Questi non sono dei broker, perché il broker è soltanto un intermediario che mette in comunicazione il tuo computer con i mercati finanziari. Queste aziende, invece, fanno da “banco” ai tuoi investimenti come il mazziere al tavolo da Black Jack.

La “truffa” legalizzata dei market maker

Cominciamo chiarendo una cosa: quando fai trading online compri e vendi strumenti derivati chiamati CFD (Contracts For Difference). Quando investi sul petrolio in questo modo, ad esempio, non stai comprando dei barili ma dei CFD sui barili; quando investi in azioni Amazon, stai comprando dei CFD sulle azioni Amazon e così via.

Cosa sono questi CFD? Sono strumenti finanziari che, in teoria, dovrebbero avere in ogni momento il valore dell’asset sottostante. Significa che, se in un determinato momento un’azione FCA vale 8 euro, anche il CFD sull’azione di FCA deve valere 8 euro. Se il valore dell’azione cambia in 8,05, anche il CFD dovrebbe seguirlo immediatamente. I broker simulano da vicino l’andamento dei mercati reali, tanto che in molti pensano che le loro quotazioni siano effettivamente quelle di Borsa. Basta fare un giro nella documentazione tecnica -che devono rilasciare per legge ma i clienti non leggono quasi mai- per scoprire che non è così.

Il fatto di avere delle quote molto vicine a quelle reali illude le persone che, in effetti, non si interessano mai di andare a vedere se siano o meno ufficiali. Leggendo di trading su Google ti accorgerai di come nemmeno i siti che trattano solo di questo argomento facciano mai menzione di questa cosa: i broker market maker di CFD, operando su un mercato Over The Counter (non un listino ufficiale), fanno da sé le loro quotazioni. Tenendole vicine a quelle reali, poi, si assicurano che le persone non vadano a indagare su questa cosa. Sui siti che sponsorizzano il trading, tra l’altro, ci arriviamo tra poco.

Ritorniamo a noi. I CFD sono strumenti derivati, questo lo abbiamo detto. Se sono le aziende a mettere sul mercato le loro azioni e sono i listini di Borsa a mettere sul mercato le quotazioni delle materie prime, chi è che invece mette sul mercato i CFD? Ecco il problema.

I broker market maker creano i derivati che poi vendono ai traders, quindi guadagnano quando i traders perdono soldi. Siccome hanno anche il potere di fare da sé le quotazioni nei momenti opportuni, c’è un palese conflitto di interessi. Quando un broker market maker sa di poter far scattare perdite forti per gli investitori creando una piccola modifica del prezzo offerto rispetto a quello reale di Borsa, lo fa e ci guadagna decisamente tanto.

Chi investe su questi broker, dunque, deve sapere che tutte le probabilità giocano contro di lui.

I market maker non sono sempre e comunque una fregatura, voglio essere chiaro dopo averti spiegato il principio basilare omesso dagli altri portali: in alcuni casi può essere conveniente affidarsi ad un broker di questo tipo per effettuare operazioni con budget limitato perché le commissioni, rispetto ad altre piattaforme, potrebbero essere più basse. Si tratta, tuttavia, di iniziative che mi sento di consigliare solo a chi ha esperienza e sa che cosa sta facendo. In tutti gli altri casi, non mi paiono una buona idea.

Piena legittimità

Ci sono dei casi in cui il trading avviene in forma perfettamente legittima e tutelata per gli investitori. In questo caso le piattaforme di trading, oltre ad offrire tutte le garanzie della regolamentazione e dell’autorizzazione Consob, gestiscono le operazioni degli investitori senza intervenire sui prezzi e senza conflitto di interessi.

I broker pienamente trasparenti si chiamano no-dealing desk. La loro caratteristica è quella di non eseguire mai riquotazioni del prezzo e di attingere direttamente dal mercato interbancario gli asset che vendono o comprano allo scoperto dai propri clienti. Questo ti garantisce di non dover “scommettere contro il banco” e di conseguenza di avere probabilità decisamente maggiori di generare guadagni con il trading online.

Esistono due tipi di broker che non applicano rinegoziazione sui prezzi ufficiali delle Borse:

  • STP: questa sigla sta per straight-through processing e indica un broker che attinge i suoi asset direttamente dal mercato interbancario, che diventa l’unico fornitore di liquidità per tutte le negoziazioni effettuate dai traders tramite il broker. I prezzi non vengono rinegoziati, ma le commissioni per il trading possono essere più alte di quelle applicate dai broker ECN per via del costo di accesso al mercato che i broker devono sostenere.
  • ECN: questa sigla sta per Electronic Circuit Network e indica il sistema di gestione degli ordini con cui un broker si appoggia ad una rete di fornitori di liquidità per garantire l’esecuzione degli ordini. La rete può essere aperta o chiusa: se è aperta, il broker prende gli ordini di vendita dei clienti e li esegue vendendo gli asset ai trader che in quel momento stanno invece comprando. Nel caso in cui non ci sia sufficiente domanda o sufficiente offerta, il broker non potrà portare a termine tutte le negoziazioni richieste dai clienti. Se la rete è aperta, invece, nel caso in cui la domanda e l’offerta si superassero l’una con l’altra interverranno dei fornitori di liquidità esterni a fornire gli asset mancanti.

Entrambe queste opzioni sono sicure e ti consentono di fare trading con la consapevolezza che nessuno si stia approfittando della tua fiducia per cambiare i prezzi a suo piacimento nel momento opportuno. Tra le due scelte, però, un broker ECN è spesso più conveniente perché il matching interno degli ordini costa meno al servizio; questo minor costo si riflette poi sui traders, che pagano meno commissioni di negoziazione.

Probabilità di guadagnare con i broker

Una delle cose che ho aspettato davvero per molto tempo era che la regolamentazione imponesse ai broker di dichiarare quanto i loro utenti perdono o guadagnano dai loro servizi.

Da quando sono state introdotte le normative ESMA, finalmente, possiamo conoscere con precisione la percentuale di utenti che perdono denaro facendo trading sulle diverse piattaforme. I risultati parlano molto chiaro.

  • eToro: il 66% delle persone perde denaro;
  • Avatrade: il 71% dei conti degli aspiranti trader finisce per sgonfiarsi;
  • Markets.com: il 73% delle persone che fanno trading con questo broker finiscono per perdere denaro facendo trading;
  • Iq Option: anche in questo caso, il 73% dei conti realizza una perdita;
  • Plus500: addirittura un 80,6% delle persone che si rivolgono a questo broker perde denaro;
  • 24Option: un eclatante 89,4% dei clienti al dettaglio che fanno trading con questo broker perdono soldi.

Da questa semplice raccolta di dati di fatto puoi subito farti un’idea di quali siano le differenze in campo tra i broker che modificano i prezzi degli asset e quelli che non lo fanno.

L’illusione del guadagno nel trading

La maggior parte delle persone che inizia a fare trading online non è minimamente consapevole di quanto siano complessi i mercati finanziari. Per questo, nella maggior parte dei casi possiamo dire che la speculazione avvenga più che altro come scommessa; se quantomeno il broker è un no-dealing desk, c’è anche una certa probabilità che la scommessa vada a buon fine. Questo genera l’illusione di star guadagnando con il trading e di poter scalare questa attività.

La realtà è molto diversa. Chi ha guadagnato con il trading senza conoscere davvero fino in fondo quel che stava facendo, ha semplicemente avuto fortuna. Significa che nel lungo termine, avendo sempre il 50% di probabilità di azzeccare un’entrata ed il 50% di sbagliarla, perderà denaro. Questo semplicemente perché, per via delle commissioni sulla negoziazione, la probabilità di perdere diventa leggermente superiore al 50% e quella di vincere un pochino inferiore. Lo stesso principio, d’altronde, che applicano i bookmaker sulle scommesse sportive e la roulette al casinò.

Questo non significa che con il trading non sia possibile guadagnare. Come ti dicevo fin dalla prima riga di questa guida, però, chi riesce a guadagnare è soltanto chi ha una conoscenza approfondita dei mercati e decide di intraprendere il percorso nel trading come un iter professionale.

Il trading non è un investimento

Il trading applica una logica completamente diversa da quella degli investimenti. Un investimento è una rendita sostanzialmente passiva: compri un immobile e lo metti a reddito, compri delle azioni o delle obbligazioni e lasci che nel tempo il tuo capitale cresca. Quando investi non lavori, perché il tuo capitale lavora per te.

Il trading, invece, è un lavoro a tutti gli effetti.

Come sa bene chi fa trading ad alti livelli, i broker non sono fatti per investire sul lungo termine. Tutte le operazioni si concludono in orizzonti di tempo molto brevi che nella maggior parte dei casi sono ben inferiori ad un mese. Questo significa che chi fa trading deve essere costantemente informato sui grafici per comprendere quando aprire e quando chiudere una posizione; non si può generare una rendita automatica.

Ci sono due soli casi che fanno eccezione:

  • Robot di trading automatico. Si tratta di sistemi di intelligenza artificiale che vengono regolarmente venduti per permetterti di automatizzare il trading. Il concetto è che questi robot dovrebbero essere in grado di interpretare l’andamento dei mercati e nel momento opportuno aprire una posizione in grado di farti guadagnare. Il 99,99% dei software di questo tipo sono delle truffe vendute a caro prezzo, il restante 0,01% funziona realmente ma non è diffuso pubblicamente. Quelle poche soluzioni che funzionano, infatti, vengono create da banche, SIM e fondi di investimento in collaborazione con aziende di programmazione di software e come destinazione hanno esclusivamente l’uso interno all’azienda;
  • Social trading. Il social trading è una forma di investimento che ti permette di copiare quello che stanno facendo gli altri trader che usano il tuo broker. Puoi osservare le loro performance passate e decidere se investire su di loro o meno; nel caso volessi farlo, puoi anche scegliere quanto capitale investire su ognuna di queste persone. Grazie al fatto che siete entrambi clienti dello stesso broker regolamentato e autorizzato Consob, sei tutelato dalla legge sul fatto che il broker non ti menta sulle operazioni che il trader che copi sta realmente facendo. In questo caso stai effettivamente facendo un investimento, perché i trader copiati riceveranno delle commissioni sul tuo capitale per lavorare al posto tuo. Siccome stai investendo su chi fa trading, però, stai facendo un investimento estremamente rischioso.

In tutti gli altri casi, il trading online è un lavoro a tutti gli effetti e fare il trader significa, sostanzialmente, diventare un libero professionista che ha la sua occupazione direttamente sui mercati finanziari. Mentre l’investitore è una persona sostanzialmente dissociata dal suo investimento, controllandone la performance solo in modo passivo, il trader è estremamente attivo.

Una chiara differenza emerge nei momenti di downtrend per un asset, ovvero quelli in cui il valore di mercato affronta un periodo ribassista. In questi casi, gli investitori devono decidere soltanto se continuare a credere in quello su cui hanno investito e lasciare transitare il momento di ribasso dei mercati, oppure destinare diversamente il proprio capitale.

Il trader, invece, è attivo sia nella vendita allo scoperto dell’asset per trarre profitto dai ribassi che nell’identificazione dei ritracciamenti momentanei con cui il titolo si riprende, usandoli come copertura del rischio per l’investimento a ribasso. Insomma: l’investitore è uno che ne deve capire di finanza, il trader è uno che ne deve capire tantissimo.

Chi dovrebbe realmente fare trading online

Se sei arrivato fino a questo punto senza perdere fiducia nel trading, sei pronto a scoprire se effettivamente sia il caso di tentare comunque questa strada. Dobbiamo premettere che non si tratta semplicemente di una nicchia di persone formate, ma di una ancor più ristretta nicchia di persone formate che hanno anche:

  • Buona capacità di elaborazione logica;
  • Tempo da poter passare davanti ai grafici per identificare le nuove opportunità e gestire le posizioni già aperte;
  • Nervi estremamente saldi e una freddezza tale da rimanere lucidi anche mentre si sta rischiando del denaro reale;
  • Una quantità di denaro che inizialmente possono permettersi di perdere.

Di tutte le persone che hanno tentato la strada del trading online, quindi, meno del 10% avrebbe probabilmente dovuto farlo. Questo non significa che gli altri non possano giocare con il loro capitale: semplicemente, nel momento in cui questo dovesse andare perso non sarà il caso di rimpiangerlo.

Come formarsi

L’aspetto della formazione nel trading è il primo passo verso la possibilità di farlo con successo. Ci sono centinaia di migliaia di risorse informative in qualsiasi lingua che si possono trovare online quanto offline, gratis quanto a pagamento. Esiste però un enorme problema di fondo legato al mondo del trading: è pieno di truffe. Innanzi tutto, quindi, devi comprendere quali siano le fonti affidabili e quali quelle da evitare.

1° Passo verso la formazione: attento alle affiliazioni

Forse non lo sai, ma i broker hanno dei programmi di affiliazione molto ricchi. Cosa significa? Significa che chiunque può aderire ad un loro programma commerciale via internet (programma di affiliazione) e ricevere dei link personalizzati (diventare affiliato) da usare per promuovere il servizio presso altri utenti.

Ogni volta che un utente si iscrive e fa un deposito tramite questi link personalizzati, gli affiliati ricevono una commissione di diverse centinaia di euro. Ecco perché su Google, quando cerchi informazioni relative al trading ed ai broker, trovi un sacco di risorse che decantano la facilità e l’accessibilità del trading e non accennano minimamente alle questioni tecniche e finanziarie citate all’interno di questa guida.

Grazie ai programmi di affiliazione, si è creato un palese conflitto di interessi in tutto l’ambiente di creazione dei contenuti riguardanti il trading. Chi ha un sito dedicato a questo argomento può scegliere se tessere le lodi di qualsiasi broker e ricavarci enormi guadagni, oppure dire quel che pensa senza conflitto di interesse economico e non guadagnarci pressoché nulla; ovviamente il 99% dei portali sceglie di seguire la prima strada ed ecco nascere le recensioni che oggi vediamo sui motori di ricerca.

Per riconoscere un sito che parla di trading in conflitto di interesse per via di qualche programma di affiliazione, ti basta un’occhiata ai suoi contenuti. Il sito:

  • Descrive un broker nei suoi soli aspetti positivi, senza però menzionare il discorso dei no-dealingdesk e della gestione degli ordini?
  • Rende i suoi articoli colmi di link per l’iscrizione o di inviti a iniziare a fare trading?
  • Viene fatto un serio discorso su quanto sia complesso il trading online e quale sia il livello di rischio di perdere il proprio denaro?

Se le risposte a queste domande non rispecchiano il principio della sana prudenza, probabilmente non dovresti neanche proseguire nella lettura. In generale, quindi, quando inizi a formarti sul trading online e lo fai usando i motori di ricerca devi stare attento.

Disclaimer

Io stesso utilizzo dei programmi di affiliazione su Affari Miei, anche se soltanto su una parte dei servizi che promuovo; in molti casi, infatti, non guadagno nulla da quello che ti consiglio. Considera che quello del trading è un mercato immenso, io stesso ricevo richieste quotidiane di piattaforme di vario tipo che vorrebbero promuoversi tramite il blog o vorrebbero associare la loro immagine a me.

Per me è importante promuovere esclusivamente quei servizi davvero validi che ti possono aiutare a gestire al meglio le tue finanze, perché le affiliazioni non sono una parte fondamentale del mio business.

Per la maggior parte dei siti che trattano esclusivamente di trading online, invece, le affiliazioni con i broker rappresentano dal 75% in su dei proventi del sito; in questi casi, è facile che il proprietario non voglia o non possa permettersi di evitare di consigliare un broker a chi cerca informazioni a riguardo sui motori di ricerca.

2° Passo per la formazione: la Borsa in generale

Il trading online richiede una grande comprensione di quello che stai facendo. Non puoi interpretare i grafici senza conoscere quello che rappresentano, per cui dovresti innanzi tutto formarti sui meccanismi di Borsa in generale. Per questo ti raccomando un’infarinatura su:

  • Microeconomia;
  • Macroeconomia;
  • Ragioneria e bilancio (se intendi fare anche o solo trading di azioni);
  • Meccanismi con cui le Borse sono regolate ed operate.

Trattandosi di tutti argomenti che vengono regolarmente insegnati nelle facoltà di Economia delle Università, sicuramente non avrai difficoltà a trovare tutta la letteratura in materia che ritieni interessante. Inoltre esistono delle risorse direttamente consultabili dai siti ufficiali dei listini di Borsa con cui puoi ricevere una prima infarinatura sugli aspetti tecnici con cui vengono gestite le negoziazioni sul trading floor.

3° Passo per la formazione: analisi tecnica e fondamentale

L’analisi tecnica e quella fondamentale sono le due basi da cui si parte per costruire una strategia di trading. La loro differenza è molto semplice:

  • L’analisi tecnica si basa sullo studio dei modelli matematici e statistici per interpretare i grafici;
  • L’analisi fondamentale si basa sull’interpretazione degli effetti che avrà una notizia sui mercati finanziari.

Anche se in futuro potresti specializzarti soltanto sull’uno o sull’altro stile di analisi, in un primo momento è molto importante arrivare a conoscerle bene entrambe. Fortunatamente a riguardo esiste una letteratura fatta di opere scritte da grandi speculatori comprovati. I libri sono la forma migliore di comunicazione per imparare questi aspetti, in un primo momento, dal punto di vista teorico. Nei passaggi successivi, invece, ci muoveremo verso l’aspetto pratico della questione.

Impara bene quali siano gli indicatori e gli oscillatori utilizzati nell’analisi tecnica; impara a conoscerne il significato e l’interpretazione, di modo da poter interpretare i grafici. Scopri come tracciare delle linee di trend ed impiegare le medie mobili, i livelli di Fibonacci e tutti gli altri strumenti che rientrano in questo modello di analisi dei prezzi.

Quanto all’analisi fondamentale, già dalla formazione in microeconomia e macroeconomia si evincono gli aspetti fondamentali circa i dati economici di una nazione. Segui attivamente un calendario economico e osserva come le notizie siano in grado di provocare forti movimenti nel livello dei prezzi.

4° Passo per la formazione: imparare dai professionisti

Il quarto passo è difficile da compiere perché solitamente è proprio in questa fase che si incontrano i finti guru. Persone che, avendo compreso l’esistenza di una domanda per i corsi di trading, si improvvisano professionisti della speculazione e ostentano finta ricchezza -in molti casi noleggiando auto di lusso o con altri espedienti-. L’illusione provocata nell’utente, che li crede realmente dei professionisti riusciti del trading online, lo spinge ad acquistare corsi da migliaia di euro sperando di arrivare a moltiplicare l’investimento.

Come puoi evitare di farti fregare da queste persone e trovare invece quelle da cui vale la pena imparare? Bisogna ragionarla in questi termini:

  • Non fidarti di nessuno che non ti dia prove concrete, non solo in formato digitale, di avere realmente concretizzato un grande successo nel trading;
  • Se per via della distanza può soltanto mostrarti la prova in formato digitale, allora chiedigli di mostrarti il suo conto reale ed il saldo delle sue operazioni in questo modo:
    • Chiama su Skype il presunto formatore;
    • Chiedigli di accedere in diretta al suo conto reale, attivando la condivisione dello schermo;
    • Imponigli di non mostrarti soltanto il saldo, che potrebbe derivare dal deposito dei soldi fatti vendendo corsi in modo tale da abbindolare altri corsisti. Chiedigli di mostrarti davvero il suo storico delle operazioni;
    • Nei giorni seguenti, chiedigli di darti in anticipo delle dritte sui mercati per verificare che sia in grado di formulare previsioni corrette.
  • Per sicurezza, puoi sempre rivolgerti ai servizi disocial trading. Come ti accennavo prima, questi ti permettono di andare a vedere esattamente quello che un trader sta facendo e quello che ha concluso in passato; se i suoi risultati sono realmente positivi, avrai la sicurezza che il broker non se li sia inventati. Puoi anche interagire con i trader più esperti inviando loro dei messaggio o creando delle discussioni sulle loro bacheche, in modo da avere anche un tuo feedback personale dallo speculatore che hai deciso di prendere come riferimento.

5° Step per la formazione: il conto demo

Il quarto passaggio, quello dell’apertura e della gestione di un conto demo, è fondamentale. Si tratta dell’ultimo step che dovresti affrontare prima di cimentarti con il denaro reale nel trading online, per cui dedicaci il giusto tempo. Non solo dovresti utilizzare il conto demo secondo tutte le logiche della prudenza che hai appreso nelle fasi di studio precedenti, ma dovresti sempre ricordare che l’uso del denaro virtuale è ben diverso da quello reale.

Quando investi denaro virtuale, sei lucido e perfettamente distaccato. Questo perché se le tue posizioni dovessero portare a delle perdite economiche, non saranno perdite che subirai davvero. La psicologia è un aspetto molto delicato nel trading.

6° Step per la formazione: il conto reale

Aprire un conto reale significa incominciare a tutti gli effetti a mettere il tuo capitale a rischio, con l’obiettivo di generare profitto e di sviluppare un’attività secondaria che potrebbe potenzialmente diventare la tua attività principale. Per questo dovresti fare il passaggio da demo a virtuale solo dopo che per un periodo significante di tempo, o dopo un numero significante di posizioni aperte, il tuo conto demo risulta in profitto.

Non si possono identificare dei tempi universalmente validi, ma potresti considerare di attendere di avere aperto e chiuso almeno 50 posizioni prima di fare il salto. Comincia poi l’avventura con un conto reale usando un capitale che puoi permetterti di perdere, per tastare il terreno; se sarà il caso di fare un deposito più consistente, lo scoprirai strada facendo con i risultati che avrai ottenuto.

In conclusione

Quello che possiamo concludere sul trading online è sostanzialmente che si tratta di un’attività professionale a tutti gli effetti, in cui l’unica cosa facile è imbattersi in truffe. I trader che hanno risultati economici molto importanti esistono, ma sono una minoranza che non ha improvvisato. Per questo dovresti prima affrontare tutto il percorso di formazione e poi, pian piano, iniziare a cimentarti con un conto reale senza mai smettere di formarti.

L’ultima cosa con cui ti voglio lasciare è una frase di Warren Buffett:

Non testare mai la profondità di un guado con entrambi i piedi“.

Buon trading, se deciderai di cimentarti in questa attività; in alternativa, spero che continuerai a leggere di come gestire al meglio i tuoi soldi, magari iscrivendoti alla newsletter con cui ti aiuto a scoprire di settimana in settimana i migliori modi per farlo.

In bocca al lupo!

Leggi i Migliori Articoli per Investire Online

Migliori Piattaforme Trading: Trova Quella Più Adatta a Te

Come Comprare Azioni: Guida PASSO PASSO

Trading Online Demo: Migliori Piattaforme per Operare Gratis

Impiego ore a scrivere articoli che ti aiutano a migliorare le tue finanze: aiuta anche gli altri a farsi gli affari propri!

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!

Like this post? Please share to your friends:
Tutto sulle opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: